Condividi su Facebook | Commenta

Citazioni, aforismi, motti celebri da libri o recuperati

Scegli e filtra una CATEGORIA: TUTTE Bostro Filosofia Motto Narrativa Scienze
CONSULTA L'ELENCO DI TUTTI GLI AUTORI DI CITAZIONI, AFORISMI, MOTTI

RICERCA per autore/libro/citazione:

Ti senti fortunato? Leggi una citazione casuale

Emil Cioran, "L'inconveniente di essere nati"
Il paradiso era il luogo in cui si sapeva tutto ma in cui non si spiegava niente. L 'universo di prima del peccato, di prima del commento...
Categoria: Filosofia
Paul Valery, "L'Idea Fissa"
«E cento milioni di spermatozoi per uno solo che fa il colpo gobbo!...». «Poveretto!... Povero piccolo flagello... che trasporta da una riva all'altra del tempo un'essenza di antenati, passa lo Stige... della Vita!...».
Categoria: Filosofia
Paul Valery, "L'Idea Fissa"
«[...] Ma osservi che, primo: si tratta niente meno che di perseguire e definire l'Unità della Natura...». «Ma cosa mi prova che esista un'unità nella natura?». «E' appunto questa la domanda che ho rivolto ad Einstein. E mi ha risposto: E' un atto di fede». «Ahi!...».
Categoria: Filosofia
Paul Valery, "L'Idea Fissa"
«Ma l'uomo è questo!... In fondo, si libera dell'animalità solo grazie a poteri d'inibizione più sottili, più acuti di quelli delle bestie. Egli ricorda, distingue; gioca con il pro e con il contro». «Che animale singolare!... Capace al tempo stesso di ragionamento minuziosi, di un costante rigore, di dubbi e di riserve; e d'altra parte soggetto agli impulsi, schiavo dei suoi rilassamenti [...] [continua...]
Categoria: Filosofia
Paul Valery, "L'Idea Fissa"
La parola è d'argento e il silenzio è d'oro.
Categoria: Filosofia
Paul Valery, "L'Idea Fissa"
Tutto ciò che è divertente è superficiale. E accidentale. La vita assomiglia a un accidente... che si è dato delle leggi.
Categoria: Filosofia
Paul Valery, "L'Idea Fissa"
E' sempre facile nominare ciò che non esiste. Il difficile è descriverlo.
Categoria: Filosofia
Paul Valery, "L'Idea Fissa"
Un uomo solo è sempre in cattiva compagnia.
Categoria: Filosofia
Sigmund Freud, "Il Disagio della Civiltà"
Di tutte le parti della teoria analitica che si sono sviluppate a poco a poco, la teoria delle pulsioni è quella che è andata avanti a tentoni nel modo più faticoso. [...] Nell'assoluta incertezza degli inizi, il primo appiglio mi fu fornito dal detto del filosofo-poeta Schiller, secondo il quale "fame e amore" sono le cose che fanno funzionare l'ingranaggio del mondo. La fame potrebbe fungere da [continua...]
Categoria: Scienze
Sigmund Freud, "Il Disagio della Civiltà"
Noi non siamo mai più indifesi contro il dolore di quando amiamo, mai più disperatamente infelici di quando perdiamo l'oggetto amato o il suo amore.
Categoria: Scienze
Sigmund Freud, "Il Disagio della Civiltà"
La libertà non è un beneficio della cultura: era più grande prima di qualsiasi cultura, e ha subito restrizioni con l'evolversi della civiltà.
Categoria: Scienze
Sigmund Freud, "L'avvenire di un'illusione"
Il governo amorevole della provvidenza divina placa l'angoscia di fronte ai pericoli della vita, l'introduzione di un ordine morale universale assicura la soddisfazione del bisogno di giustizia, che nell'ambito della civiltà umana è rimasto così spesso insoddisfatto, il prolungamento dell'esistenza terrena con una vita futura appronta la cornice spaziale e temporale in cui questi appagamenti si co [continua...]
Categoria: Scienze
Sigmund Freud, "L'avvenire di un'illusione"
[...] Quando ai bambini veniva raccontata una favola, che essi stavano ad ascoltare rapiti, veniva su e domandava: "E' una storia vera?". E una volta sentito che non lo era, si ritraeva con aria sprezzante. C'è da aspettarsi che ben presto gli uomini si comporteranno in modo simile con le favole religiose, nonostante l'intercessione del "come se". Per il momento tuttavia si comportano ancora in [continua...]
Categoria: Scienze
Sun Tzu, "L'arte della guerra"
Non lasciare un nemico senza via di scampo. Il Principi Fu Ch'ai disse: "Quando gli animali selvatici non hanno via di scampo, combattono disperatamente. Quando ciò è più vero per gli uomini! Se sanno di non avere alternativa, combatteranno fino alla morte".
Categoria: Filosofia
Blaise Pascal, "Pensieri"
La nostra natura consiste nel movimento. La quiete assoluta è la morte.
Categoria: Filosofia
Oswald Spengler, "L'uomo e la tecnica"
L'ottimismo è viltà.
Categoria: Filosofia
Oswald Spengler, "Il tramonto dell'Occidente"
Una civiltà nasce nel punto in cui una grande anima si desta dallo stato della psichicità primordiale di una umanità eternamente giovane e si distacca, forma dall'informe, realtà limitata e peritura di fronte allo sconfinato e al perenne. Essa fiorisce sul suolo di un paesaggio esattamente delimitabile, al quale resta radicata come una pianta. Una civiltà muore quando la sua anima ha realizzato la [continua...]
Categoria: Filosofia
Oswald Spengler, "Il tramonto dell'Occidente"
Alla fine è sempre un plotone di soldati a salvare la civiltà.
Categoria: Filosofia
Theodor W. Adorno, "Minima Moralia"
Sei amato solo dove puoi mostrarti debole senza provocare in risposta la forza.
Categoria: Filosofia
Theodor W. Adorno, "Minima Moralia"
Quando il tempo è denaro, sembra morale risparmiare tempo, specialmente il proprio.
Categoria: Filosofia
Theodor W. Adorno, "Minima Moralia"
La vera felicità del dono è tutta nell'immaginazione della felicità del destinatario.
Categoria: Filosofia
Theodor W. Adorno, "Minima Moralia"
L'umano è nell'imitazione; un uomo diventa uomo solo imitando altri uomini.
Categoria: Filosofia
Theodor W. Adorno, "Minima Moralia"
La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta.
Categoria: Filosofia
Jean Paul Sartre, "L'essere e il nulla"
L'uomo è condannato ad essere libero.
Categoria: Filosofia
Herbert Marcuse, "L'uomo a una dimensione"
Noi viviamo e moriamo in un mondo razionale e produttivo. Noi sappiamo che la distruzione è il prezzo del progresso, così come la morte è il prezzo della vita; che rinuncia e fatica sono condizioni necessarie del piacere e della gioia; che l'attività economica deve proseguire, e che le alternative sono utopiche. Questa ideologia appartiene all'apparato stabilito della società: è un requisito del s [continua...]
Categoria: Filosofia
Herbert Marcuse, "L'uomo a una dimensione"
Una confortevole, levigata, ragionevole, democratica non-libertà prevale nella civiltà industriale avanzata, segno di progresso tecnico. In verità, che cosa potrebbe essere più razionale della soppressione dell'individualità nel corso della meccanizzazione di attività socialmente necessarie ma faticose; della concentrazione di imprese individuali in società per azioni più efficaci e più produttive [continua...]
Categoria: Filosofia
David Hume, "Ricerca sull'Intelletto Umano"
Che il sole non sorgerà domani è una proposizione non meno intelligibile e non più contraddittoria dell'affermazione che sorgerà.
Categoria: Filosofia
Massimo Marchiori, "N.D."
Non c'è bisogno di un manuale per bere un eccellente cabernet.
Categoria: Filosofia
Massimo Marchiori, "N.D."
Quello che limita sul serio il progresso è la velocità delle linee e dei computer, e questa continuerà a migliorare. La costante è l'uomo: non aveva voglia di far fatica cent'anni fa, non ce l'avrà fra cent'anni.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Al Culmine della Disperazione"
Tutta la morale non aspira che a fare di questa vita una somma di occasioni perdute.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Al Culmine della Disperazione"
Detesto in Gesù tutto ciò che è sermone, morale, concetto e certezza. [...] Amo in lui gli istanti d'incertezza e di rimpianto - i momenti davvero tragici della sua esistenza, che comunque non mi sembrano neppure i più interessanti né i più dolorosi in assoluto. Perché se si potesse misurare la sofferenza, quanti non avrebbero più diritto di lui a ritenersi figli di Dio! Non tutti i suoi figli muo [continua...]
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Al Culmine della Disperazione"
La cosa più grave è che la premessa fondamentale di questo ideale, secondo cui il mondo è come dovrebbe essere, non regge alla più elementare delle analisi: il mondo avrebbe dovuto essere qualunque cosa, tranne ciò che è.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "La Tentazione di Esistere"
Nei suoi momenti migliori il cattolicesimo fu sanguinario, come si addice a ogni religione veramente ispirata.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "La Tentazione di Esistere"
[Il Cristianesimo] ha fatto il suo tempo; ormai la Croce ci fa sbadigliare.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "La Tentazione di Esistere"
Cosa c'è di più plebeo che un sentimento?
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "La Tentazione di Esistere"
Il mistico snatura la sua esperienza quando la esprime, quasi come l'erudito snatura il mistico quando lo commenta.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Il troglodita che tremava di spavento nelle caverne continua a tremare nei grattacieli.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Poeti senza talento, puttane senza clienti, uomini d'affari senza denaro, amanti senza ghiandole, inferno di donne che nessuno vuole... Ecco infine, mi dico, il compimento negativo dell'uomo, eccolo a nudo quell'essere che pretende di avere un'ascendenza divina, miserabile falsario dell'assoluto...
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Osservate l'amore: vi è effusione più nobile, accesso meno sospetto? [...] è il sublime, ma un sublime inseparabile dalle vie urinarie: trasporti vicini all'escrezione, paradiso delle ghiandole, santità improvvisa degli orifizi... Basta un momento d'attenzione perché quest'ebbrezza, sbollita, vi risospinga nell'immondizia della fisiologia, o un istante di stanchezza per constatare che tanto ardore [continua...]
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Non si dà che un'unica soluzione: abolire l'anima, le sue aspirazioni e i suoi abissi; i nostri sogni ne furono avvelenati.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Se la femmina pura, che non sarebbe possibile sospettare di alcuna anomalia sessuale e psichica, è interiormente più vuota di una bestia, il maschio intatto corrisponde perfettamente alla definizione del "cretino".
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
L'impudenza del fiato, lo scandalo del respiro sono legati all'abuso di un verbo ausiliare...
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Possa stendersi il vuoto fra il mio cuore e il cielo!
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
L'amore assopisce la conoscenza.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Fui, sono, sarò sono una questione di grammatica e non di esistenza.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Quasi tutti i filosofi sono finiti bene: questo è l'argomento supremo contro la filosofia.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
L'essere davvero solo non è quello abbandonato dagli uomini, bensì quello che soffre in mezzo a loro, che si porta dietro il suo deserto nelle fiere e sfoggia i suoi talenti di lebbroso sorridente, di commediante dell'irreparabile.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Perché mai Dio è così scialbo, così fiacco, così scarsamente pittoresco? Perché è privo di interesse, di vigore, di attualità e ci assomiglia così poco? Esiste immagine meno antropomorfica e più gratuitamente lontana?
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
L'amore - un incontro di due salive... Tutti i sentimenti attingono il loro assoluto dalla miseria delle ghiandole.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
In ogni uomo sonnecchia un profeta, e quando si risveglia c'è un po' più di male nel mondo...
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Non ci si difenderà mai abbastanza dalle grinfie di un profeta...
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Sommario di Decomposizione"
Anche quando si allontana dalla religione, l'uomo vi rimane assoggettato.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Lacrime e Santi"
Perdonerò mai alla terra di avermi contato fra i suoi solo a titolo d'intruso?
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Lacrime e Santi"
Il dovere di un uomo solo è di essere ancora più solo.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Lacrime e Santi"
Chi, più di noi mortali, ha sofferto che Egli non sia ciò che sarebbe dovuto essere?
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Lacrime e Santi"
In fondo ci siamo soltanto Lui e io. Però il suo silenzio ci invalida entrambi. Può anche darsi che non sia mai esistito niente. Posso morire con la coscienza tranquilla, perché da Lui non mi aspetto più niente. Il nostro incontro ha aumentato il nostro isolamento. Ogni esistenza è una prova supplementare del nulla di Dio.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Lacrime e Santi"
Dio? Una demenza accettata, ufficiale.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Lacrime e Santi"
Tra il niente e Dio c'è meno di un passo, perché Dio è l'espressione positiva del niente.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Lacrime e Santi"
Dio, come i santi, è un'occasione per sfuggire all'opprimente banalità del vero.
Categoria: Filosofia
Emil Cioran, "Lacrime e Santi"
Il vino ha fatto più della teologia per avvicinare gli uomini a Dio. Da molto tempo gli ubriachi tristi - ma ve ne sono altri? - hanno surclassato gli eremiti.
Categoria: Filosofia

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima