CATEGORIE:
Cerca testo:

Giuseppe Sinopoli al Festspielhaus di Bayreuth nel 2000 dirigeva l'Anello del Nibelungo di Wagner

Categoria: Racconti
Inserito in data 29/07/2019
Giuseppe Sinopoli al Festspielhaus di Bayreuth nel 2000 dirigeva l'Anello del Nibelungo di Wagner. Il 29 luglio del 2000 era la serata dedicata al Sigfrido. Tranne l'Oro del Reno, seguii le altre quattro opere - La Valchiria, Sigfrido e il Crepuscolo degli Dei - seduto nello studio di casa dei miei genitori, le porte chiuse e rigoroso divieto di entrare mentre io restavo appiccicato alla radio per ascoltare la diretta di Radio 3 e registrarla su cassetta. Oggi è il 29 luglio del 2019 e mi piace ricordare quel giorno e ciò che vi è legato.

Ricordi di una festa della birra ad Ostarije, Croazia

Categoria: Racconti
Inserito in data 15/03/2019
Ostarije una sega! Tornavo dalla Bosnia in moto, era tardo pomeriggio e passando per questo paesino vedemmo che stavano allestendo una festa della birra. Trovammo da dormire nelle vicinanze, come perderci una festa della birra in un paese sperduto nell'interno della Croazia? Ci lavammo e tornammo a Ostarije che era l'imbrunire: ci si palesò subito un incubo.

L'estate e l'inverno, il caldo e il freddo... e il vino!

Categoria: Racconti
Inserito in data 04/08/2017
Ieri sera mi sono messo a suonare l'Ukulele, e ho cominciato a suonare a ripetizione Red Red Wine di Neil Diamond. Cantandola sotto l'aria condizionata, dopo una giornata a grondare sudore, il giorno dopo il sacro aperitivo del Mercoledì, non ho potuto pensare alla magnifica sensazione di quando ti bevi un bel taglio di nero d'inverno.

Il Rogo della Fenice: 20 anni fa io...

Categoria: Racconti
Inserito in data 29/01/2016
Il 29 gennaio del 1996 ero in cucina nel mio appartamento di Cannaregio, vicino al Ponte dei 3 Archi, a Venezia. Era il mio primo anno di università. Era il mio primo anno fuori casa.

In ricordo di Moana Pozzi

Categoria: Racconti
Inserito in data 15/09/2014
Un piccolo ricordo di Moana Pozzi, la grande. Quando morì fu un dramma. Era ormai diventata un'amica di molti: dal ragazzino, al nonno di famiglia, alla femminista che per la prima volta scopriva che non serviva fare l'uomo per essere indipendente. Di colpo, morì, e sparì dalle scene per sempre, entrando dalla storia nel mito.

Tatuaggi parte 3: la sfida

Categoria: Racconti
Inserito in data 02/02/2014
Con questo tatuaggio ho osato. Ho osato parecchio. Dopo il primo, mi ero reso conto di essere entrato in un circolo vizioso. Da quel giorno in poi non ho più in mente altro che riempirmi il corpo. Il tatuaggio per me è... come dire. Bo, come una toppa. Sai, quando vai da qualche parte, e per ricordo ti compri la toppa, o l'adesivo, del posto. Mi comprenderanno meglio i motociclisti. Io faccio un tatuaggio senza uno schema complessivo: non è che ne faccio uno qui, uno là, che poi unirò assieme. Io mi faccio un tatuaggio per volta, a seconda dell'occasione, di solito ci sono momenti particolari che mi portano a fare un tatuaggio, ma non sempre il soggetto del tatuaggio è legato a quel particolare evento.

Tatuaggi parte 4: con il Maligno nel cuore

Categoria: Racconti
Inserito in data 02/02/2014
Dopo la vicenda del mio terzo tatuaggio, del quale vi ho già parlato, arriviamo a questo quarto tatuaggio. Cos'è successo nel frattempo? E' successo che la mia bellissima, fantastica, felice storia d'amore che tanta sicurezza e pace mi dava è finita nel peggiore dei modi. Non c'era dunque motivo migliore per non farsi un nuovo tatuaggio.

E' morto il mio piccolo e amato criceto Allah

Categoria: Racconti
Inserito in data 08/11/2013
Oggi ho trovato morto il piccolo Allah. Due anni e otto mesi giusti giusti. E' stato da sempre il mio migliore amico.

La sfiga: come riconoscerla...

Categoria: Racconti
Inserito in data 16/05/2012
Come iniziare bene una giornata. Piove, e io sono in moto. La moto è all'aperto. Vado a vederla, ma è piomba, se ci salgo mi bagno più che a stare fermo sotto la pioggia per 10 minuti. La tuta da pioggia è in cantina, starei 10 minuti a prenderla/metterla/toglierla... Muoversi in moto con la pioggia è scomodo, poco agevole, e se c'è poca strada da fare poi... La gente straparla alla cazzo, di solito: "I veri motociclisti vanno anche con la pioggia" - Sarà anche vero, ho fatto centinaia di km con la pioggia, ma se posso, la evito.

Alba a Torsa...

Categoria: Racconti
Inserito in data 20/12/2011
Purcitade lì di Gigi, Torsa, 8 dicembre 2011, ore 7:30 circa. Il maiale è già morto, e i purcitari ne stanno portando dentro casa i vari pezzi.

Se n'è andata, per sempre...

Categoria: Racconti
Inserito in data 08/11/2011
Oggi si è concluso un mio dramma. Il dramma dell'amore per la musica, che non sono mai riuscito a rispettare. Devo ammettere che nella mia vita sono più le cose che ho cominciato, di quelle che ho concluso. Anzi, direi che io ho sempre e solo cominciato... Dalle passioni, agli hobby, agli impegni, alle relazioni personali.

Tatuaggi parte 2: una simpatica storia di scorpioni

Categoria: Racconti
Inserito in data 25/02/2010
C'è una storiella che mi è sempre piaciuta. Protagonisti sono uno scorpione ed un altro animale, solitamente una rana o una tartaruga. La provenienza non sono mai riuscito ad identificarla precisamente, poiché ho trovato chi la attribuisce ad origini orientali, chi africane, chi americane. La più probabile comunque pare sia l'ultima, ovvero una leggenda degli indiani, i cosiddetti nativi americani. E che l'animale in questione sia una rana.

Tatuaggi parte 1: il Bostro tatuato

Categoria: Racconti
Inserito in data 01/09/2009
E così, alla fine, ci sono cascato anch'io. Non mi avevano mai detto alcunché. Per anni ho guardato con disgusto quegli insensati disegni sul corpo della gente, ripetendomi che mai me ne sarei fatto uno. Ma come al solito, parlando di me stesso, ho ragionato al momento in maniera assoluta. Devo ricordarmi che l'uomo libero non conosce la parola "mai".

1 2



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS