AUTORE: Carlo Cotta Ramusino

LIBRO: Manuale della Pesca a Mosca 2ed.

Categoria: NARRATIVA
Il fatto che il classico pescatore a mosca non sia mai raffigurato con in bocca la sigaretta, ma con in bocca la pipa, ha un suo particolare significato. La pipa infatti la si può tenere a lungo fra i denti senza bisogno di usar le mani, la sigaretta no. Inoltre le dita della mano sinistra, durante la pesca a mosca, sono sempre unte del grasso della lenza che continuamente si maneggia, da ciò la comodità della pipa per chi non può fare a meno di fumare.
COMMENTO ALLA CITAZIONE:
Si vede che è un libro di altri tempi. Innanzitutto, si parla di fumare, cosa oggi assolutamente improponibile a meno di non venir indicati con l'indice dalle moltitudini di moralisti che oggigiorno imperversano per il mondo. In secondo luogo, si parla di lenze - code di topo - che andavano ingrassate per farle galleggiare in quanto costruite con materiali naturali, mentre oggi non serve farlo avendo lenze artificiali che già sono galleggianti intrinsecamente.

Cerca libri di Carlo Cotta Ramusino nella mia sezione dedicata ai libri

Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

» www.bostro.net » contatti
» Privacy Policy

Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net