Condividi su Facebook | Commenta

AUTORE: Israel Joshua Singer

TRATTO DA: La famiglia Karnowski

- Vedete giovanotto - disse il dotto Landau mostrandogli i libri - qui ci sono opere che vanno da Platone e Aristotele fino a Kant e Schopenauer. in migliaia di anni non sono arrivati a nulla. Sono sempre allo stesso punto, brancolano nel buio. Là ci sono i libri di medicina. Ogni nuova opera apporta qualcosa di nuovo alla materia. -
Beché fosse uno studente di filosofia molto mediocre, Georg cercò di difendere la sua vocazione.
- Dottore, parlate da medico, non da filosofo - disse.
- Ho sprecato anni della mia vita su quei libri assurdi - rispose il dottor Landau - tutto tempo perso, giovanotto. -
Fece avvicinare Georg al microscopio e gli mostrò i microbi nel campione. - Vedete quei bastoncelli blu. Ecco. Sono i bacilli della tubercolosi. Chiudete un occhio, vedrete meglio. Ebbene, signor filosofo, questi almeno si vedono, mentre l'imperativo categorico no. Neukölln non ha bisogno dell'imperativo categorico; ha bisogno di igiene e medicina.

Categoria: FILOSOFIA

COMMENTO ALLA CITAZIONE:

Cosa replicare? Certo, stiamo parlando di un romanzo, e non si può pensare che un romanzo possa giudicare la filosofia in così poche righe. Però questo è proprio ciò che la filosofia vuole fare con le scienza, e la realtà in generale. La filosofia deve capire cos'è, prima di capire tutto l'universo, tutto l'Essere-Ente-Essenza. Cos'è la filosofia? E' un ragionare liberamente sul linguaggio, è una forma d'arte letteraria. Punto. I suoi arzigogolati ragionamenti potranno essere di stimolo per molte ricerche scientifiche, ma indirettamente, e per quanto riguarda una certa struttura o una idea; e le idee, sia chiaro, non esistono. Maggiori informazioni sulla mia posizione in merito in questo post del mio blog

SCOPRI TUTTE le citazioni di Israel Joshua Singer presenti tra le mie citazioni

Recensioni libri di Israel Joshua Singer



Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi però ho notato che aveva inserito delle pubblicità e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima