Condividi su Facebook | Commenta

Libri di viaggio, di moto, di luoghi, paesi e popoli

Categoria: LIBRI

Inserito in DATA: 12/02/2017
Vai ai COMMENTI
In questa pagina riepilogo un po' di libri di viaggio che interessanno un po' tutti i viaggiatori in genere, sia che si muovano a piedi, sia che prediligano la moto, sia in auto, sia come cazzo volete voi.
Io prediligo la motocicletta, e direi che si sa.
E tra tutte le motociclette, preferisco le motociclette da fuoristrada.
Non fuoristrada da pista, però, ma fuoristrada da viaggio.
Per questo motivo i libri che citerò saranno libri che in qualche modo avranno più a che fare con un viaggio in moto, o avventuroso, piuttosto che con un viaggio, ad esempio, a Capo Nord. Saranno perlopiù viaggi compiuti in posti del mondo "anomali", perché è lì che le mie moto vogliono andare. Dormire in tenda, o in alberghi economici e popolari, mangiare i bettole dove non parlano altra lingua se non il loro dialetto, dove il tavolo viene pulito con uno straccio più sporco del tavolo stesso. Cose così, insomma.
Attenzione: ho messi quelli belli. Altri non li ho messi perché mi facevano cagare.
Ho evidenziato quelli sublimi, i veri e propri immancabili.
Partiamo.

Alberto Denti di Pirajno: Un medico in Africa autobiografico (magnifico, ma introvabile)
Alexandra Davin-Neel: Viaggio di una parigina a Lhasa autobiografico
Bill Bryson, Una passeggiata nei boschi autobiografico, contemporaneo
Bill Bryson: In un paese bruciato dal sole, l'Australia autobiografico, contemporaneo
Beppe Donazzan: Dakar, l'inferno nel Sahara reportage giornalistico, moto
Bruce Chatwin: Le Vie dei Canti autobiografico, culturale, Australia (magnifico)
Bruce Chatwin: In Patagonia autobiografico, culturale
Charles Duchaussois: Flash. Il Grande Viaggio autobiografico, alternativo
Cheryl Strayed: Wild, una storia selvaggia di avventura e rinascita autobiografico, contemporaneo
Edward Abbey, Desert Solitaire. Una stagione nella natura selvaggia autobiografica, contemporaneo
Ella Maillart: Oasi Proibite autobiografico (magnifico)
Elena Dak: La carovana del sale autobiografico, contemporaneo
Fenouil, In moto a Dakar autobiografico, Dakar
Giorgio Bettinelli: In Vespa. Da Roma a Saigon autobiografico, moto (magnifico)
Heinrich Harrer: Sette Anni nel Tibet autobiografico, culturale
Jon Krakauer: Aria Sottile autobiografico
Jon Krakauer: Nelle Terre Estreme biografico
John Steinbeck: Viaggio con Charlie autobiografico
Laszlo Almasy: Sahara Sconosciuto autobiografico, culturale (magnifico)
Louis Sepulveda: Patagonia Express autobiografico
Luciano Bianciardi: Viaggio in Barberia autobiografico
Mano Dayak: Tuareg autobiografico, culturale
Marco Deambrogio: Destinazione Afghanistan autobiografico, moto
Marco Deambrogio: Il Giro del Mondo in Moto autobiografico, moto
Pep Subiros: La rosa del Deserto. Verso il mistero del Tassili autobiografico (magnifico)
Robert E. Fulton Jr: One Man Caravan autobiografico, culturale (magnifico)
Robyn Davidson: Orme, Una donna, quattro cammelli e un cane nel deserto australiano autobiografico
Ted Simon: I Viaggi di Jupiter autobiografico, moto (magnifico)
Ted Simon: Sognando Jupiter autobiografico, moto (magnifico)
Theresa Wallach: The Rugged Roads autobiografico, moto
Theodore Monod: Il Viaggiatore delle Dune autobiografico, culturale
Tiziano Terzani: In Asia autobiografico, culturale
Tiziano Terzani: Buonanotte, signor Lenin autobiografico, culturale
Vikram Seth: Autostop per l'Himalaya autobiografico
Wilfred Thesiger, Sabbie Arabe autobiografico, culturale (magnifico)
Wilfred Thesiger, Quando gli arabi vivevano sull'acqua autobiografico, culturale (magnifico)

Libri per riallinearsi

Ci sono dei libri che, pur non essendo propriamente di viaggio, vanno letti perché parlano di altri mondi scendendo in particolari che non si incontrano durante i viaggi e che non vorremmo mai conoscere, né vorremmo esistessero. Allo stesso tempo questi libri sollevano un velo anche sul nostro mondo, sulla nostra vita di tutti i giorni, e non sempre è bello ciò che si vede. 
Sono libri che vanno letti ed a mio avviso andrebbero dati da leggere alle scuole medie e superiori.
Nazer Mende: Schiava. Senza nome, senza diritti, senza dignità
Ayaan Hirsi Ali: Infedele
Malala Yousafzai: Io sono Malala
Ishmael Beah: Memoria di un soldato bambino
Waris Dirie: Fiore del Deserto. Storia di una donna

Libri Scartati

Qui trovate i libri che ho letto ma scartato perché non mi sono piaciuti.
Robert M. Pirsig, Lo Zen e l'Arte della Manutenzione della Motocicletta non c'entra nulla con le moto e i viaggi, è un semplice e brutto libro di filosofia spicciola
Paul Theroux, Dark star safari. Dal Cairo a Città del Capo via terra è un libro che, oltre ad essere scritto male, è la auto-celebrazione del suo autore che si reputa il miglior scrittore, filosofo, sociologo, antropologo, scienziato e viaggiatore del mondo, e lo ripete ogni riga

Materiale a corredo


Commenti all'articolo

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy. Attenzione però, i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.



Commenta con Disqus!



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima