ATTENZIONE: SEZIONE NON PIU' AGGIORNATA. Il mio studio degli scacchi è stato fallimentare, fondamentalmente per mancanza di tempo. Ho studiato parte di un libro, mi sono allenato sul cellulare e su una magnifica tastiera elettronica marcata Karpov acquistata alla Lidl (veramente bella e valida) ma non sono mai riuscito a portarlo avanti. Se ricomincerò, farò dei post appositi direttamente nel mio Blog
SEZIONI SCACCHI: home - Utilità - Appunti - Diario

Tutto ciò che è utile per imparare gli scacchi

Links - Collegamenti a siti internet riguardanti gli scacchi

scacchi.qnet.it: "Piccolo manuale del Nobil Giuoco". Di piccolo però ha poco: superbo sito internet tra l'altro di un mio compaesano che ancora non conosco. Tratta tutto: la storia, le partite famose, i software, scacchisti celebri, tornei nazionali e internazionali, persino ci sono dentro cataloghi di aperture e giocate, finali, una bella sezione sul mediogioco, aneddoti, bibliografie, ecc. Un lavoro impressionante!
Wikipedia: Scacchi: una gran bella pagina quella di Wikipedia. Se inoltre la scorrete verso il basso troverete vari altri links interni o esterni a Wikipedia.
Wikibook sugli scacchi, un manualetto introduttivo al gioco.
Scacchisti.it: utile per fare partite online e conoscere altri giocatori.
Scacchi.it: un sito in costruzione ma che contiene un automa scacchistico online del quale si può anche scegliere l'intelligenza.

Libri consigliati dal Bostro

Alvise Zichichi, "Lezioni di scacchi" (ed. Mursia): Libro molto bello per iniziare ad imparare, procede a lezioni.
Paolo Maurensig, "La variante di Luneburg" (ed. Adelphi): romanzo di uno scrittore friulano la cui trama, ambientata in periodo post-bellico, è incentrata su una variante scacchistica di uno dei protagonisti. Deludente un po' il finale.

Software

Winboard: simulatore di scacchi con un buon motore. Permette anche di connettersi a server mondiale per giocare online. Ha una visuale esclusivamente 2D.
Jose: simulatore bello soprattutto per il fatto di avere la visualizzazione 3D, cosa ad esempio per me molto preferita alla piatta. Il software è tuttavia piuttosto pesante, scomodo da usare, però è disponibile per svariate piattaforme.
Chessmaster: programma a pagamento molto utile. Infatti non è solo un gioco, una simulazione, ma contiene anche un grosso database di partite commentate, una funzionalità di tutore per lo studio, nonché una sezione apposita per i principianti con esercizi per imparare il gioco dal principio. Dotato di funzioni vocali, ha la pecca di essere in inglese.



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
» contatti » privacy policy