FB share | RSS | ven 01/03/2024 | Menu

I FONDAMENTI DEGLI SCACCHI

José Raul Capablanca

Categoria libro: Scacchi
Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 31/01/2024
Voto:
Ora puoi anche COMMENTARE
Torna all'elenco libri in database.

Un libro che apre uno spiraglio sul gioco di Casablanca. Non so quanto possa essere utile a livello pratico, forse lo sarà più a livello didattico. Molti lo consigliano ai principianti e penso sia corretto per avvicinare, più che alla pratica, alla visione del gioco degli scacchi.
La struttura è spezzettata, comincia coi finali, poi parla dei pezzi, entra nella strategia, commenta partite per il mediogioco, torna ai finali. Non è caotica, è così che probabilmente Capablanca vuole che sia la visione della scacchiera durante la battaglia, totalmente globale.
Rispecchia la struttura di come lui intende la partita: già da subito l'apertura deve essere orientata a sviluppare i pezzi per non perdere tempo e posizionarli con una precisa strategia, creare o individuare debolezze, forzare l'avversario ad assumere determinate strutture o impedirgli uno sviluppo libero tramite micro-attacchi; una volta acquisita una superiorità anche minimale vuoi di posizione vuoi di materiale, prepararsi all'attacco e usare la tattica per cambiare pezzi semplificando la posizione; e a questo punto si arriva a ciò che era lo scopo iniziale, il finale. Ogni lezione che dà in questo libro, è comunque orientata a un piano globale, alla strategia.
Il piano d'azione è semplice da terrorizzare ma serve grande forza per poterlo attuare, e si deduce chiaramente che non c'è libro che possa aiutare più di tanto. Ci si può addestrare con gli esercizi, ma poi bisogna giocare ed analizzare, giocare ed analizzare ancora, e ancora, e ancora.  Capablanca lo dice chiaro e tondo nei primi capitoli del libro: "Nessuno può imparare a giocare bene semplicemente studiando sui libri; lo studioso dovrà metterne in pratica in principi con lunga e amara esperienza".
E' un libro breve, essenziale, che punta sul sistema di studio e di pensiero più che sui contenuti ed è per questo didattico più che metodologico; sono proprio i fondamenti quelli che vengono qui esposti ma potremmo dire i fondamenti del metodo, del pensiero, dell'atteggiamento mentale. Non parla di forchetta, attacco doppio, inchiodatura come fossero il soggetto di un qualche paragrafo, ma mostra queste tattiche in un discorso più ampio di strategia. Sia che parli dell'apertura, del mediogioco, dei finali, sempre questo è il tema; e per questo le tre sezioni classiche della partita sono qui schematicamente assenti, ma citate volta per volta.
Una volta concluso questo libro non si può pensare che a due cose: quanto grande è stato? e quanto grande è stato Alekhine a batterlo?
Per quanto riguarda l'effettiva utilità del libro, è particolare: non ci sono nozioni tecniche se non per quanto riguarda i finali e, anche qui, non ci sono eccessivi approfondimenti tecnici. Capablanca rispetta ciò che sopra ho riportato: ogni nozione è introdotto da esempi reali da sue partite o partite di campioni per mostrare come bisogna giocare. Non ci sono esercizi, non ci sono schemi, non ci sono esempi creati ad arte, c'è la pratica degli scacchi. Se ci rivolgiamo a un libro specifico sui finali come quello di Averbakh (avrò mai la pazienza e la conoscenza adeguata per affrontarlo) siamo su un altro livello; se ci rivolgiamo a uno più a portata di mano come quello della serie ABC degli Scacchi, stessa cosa, si va a temi ed esempi. Invece Capablanca in ogni capitolo, in ogni paragrafo, in ogni pagina ti mostra un esempio di partita, con un errore o una mossa vincente che sia, ma la piatta scientificità dello scacchismo ma la intuizione derivata dal laborioso studio.
Ed è forse proprio per questo motivo metodologico, oltre al suo interesse indubbio sia storico sia biografico, che è un libro che mi è piaciuto molto e che consiglio a chiunque abbia la passione per questo nevrotico gioco.

Vuoi saperne qualcosa di più? Controlla se ho inserito citazioni di José Raul Capablanca

Commenti al libro

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy.
Inserite un nickname a scelta, quindi quando fa + (check antibot fai-da-me) e il vostro commento, massimo 200 caratteri, html non consentito. Ricordate che i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.


Tutti i libri di José Raul Capablanca

  • I Fondamenti degli Scacchi (stato: Libro finito)
  • Totale libri: 1
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di José Raul Capablanca

  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Software alternativi per ebook Kobo Aura: NickelMenu, Vlasovsoft, Koreader e dizionari
    Titoli attuali di libri, per capire perché la gente non legge
    Libri che vorrei rileggere
    Il vero incubo: un libro stampato male. Di Adelphi edizioni e di Mauro Corona
    Comprarsi un Kindle per avere Prime Reading? Occhio, però...
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog



    © il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO
    CONTATTI: info[at]bostro.net

    Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima