Share | RSS | mar 16/04/2024 | Menu

LA REGINA DEGLI SCACCHI

Walter Tevis

Categoria libro: Narrativa straniera
Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 24/04/2023
Voto:
Ora puoi anche COMMENTARE
Torna all'elenco libri in database.

Libro finito alle cronache per una serie TV di successo, capolavoro di uno scrittore tristemente dimenticato. L'ho scoperto da poco grazie al maestoso e terribile The Mockinbird, vero capolavoro, e non voglio dimenticarlo ma pian piano mi leggerò gli altri suoi troppo pochi romanzi dai quali furono tratti peraltro i noti film Lo Spaccone e Il Colore dei Soldi.
In The Mockinbird avevamo un'umanità alienata che veniva metodicamente drogata dai robot per farla sopravvivere in una onirica pace dei sensi finché il protagonista non scopre la lettura e, assieme a Mary Lou, decide di cercare di impararlo meglio; rifiutandosi di nascosto di assumere le droghe, durante una discesa nei sotterranei della Università di Berkeley scoprono molti libri sopravvissuti al grande rogo avvenuto anni prima e sono perlopiù libri di scacchi. In questo The Queen's Gambit la protagonista è una bambina orfana accolta in un orfanotrofio dove ai bambini vengono dati sonniferi e calmanti per tenerli tranquilli e sereni, ma Elizabeth Harmon di nascosto rifiuta di prenderli e un giorno, negli scantinati dell'orfanotrofio, scopre il bidello che gioca a scacchi e prova l'impulso di impararli. 
Ci sono dunque molte similitudini tra i due libri, compresi i sotterranei che, come nella tradizione psicoanalitica di analisi dei sogni, spesso sono simbolo di discesa nelle paludi putrescenti dell'inconscio. In entrambi c'è del resto un tentativo di ripristinare il rapporto dell'uomo col suo mondo reale - là l'umanità intera mentre qui Beth e qualche personaggio che la circonda -, ciò che per Freud significava la fine della terapia ovvero la possibilità per un uomo di avere un rapporto normalizzato con persone-cibo-sesso. Beth è una persona che, già prima dell'incidente mortale di sua madre, ha forti problemi nevrotici che le impediscono un rapporto normale con la vita, e allo stesso tempo è molto sfortunata, reagisce con un'aggressività violenta alla vita e negli scacchi trova da un lato un palliativo calmante per incanalare questa aggressività e darle uno sfogo in uno scopo: la scacchiera. Un'altra similitudine meno evidente: c'è una cosa che accomuna i protagonisti principali de Il Mimo e Beth, una cosa fondamentale quanto lasciata forse volutamente sottintesa: la solitudine. I due libri non sono romanzi di crescita, sono romanzi di lotta contro la solitudine, vi sia poi crescita o meno. 
Il libro non è sicuramente consigliato a chi non sappia nulla di scacchi: non ci sono partite dettagliate, ma ci sono tante, tantissime partite e se non si capisce la potenza della difesa Siciliana o l'aggressività del Gambetto di Donna, decine e decine di pagine del libro saranno piuttosto noiose, le ho trovate un po' noiose pure io. Questo eccessivo soffermarsi su determinati momenti delle partite di torneo portano un po' a sviare l'attenzione del lettore dallo stato emotivo di Beth e dalle tristi vicende che la accompagnano, ma non c'è dubbio che sia un trucco creato ad arte perché ciò che svia il lettore da Beth sono le partite e i tornei, appunto ciò che Beth stessa usa per sviare la sua depressione aggressiva dalla vicende della sua vita. Al lettore viene rifilata la stessa cura palliativa che la protagonista trova per tirare avanti. 
Un bel libro, ma un po' pesante e non per tutti. La scrittura è curata, violenta nei momenti in cui ti aspetteresti di leggere riflessioni che addolciscano la situazione, ponderata nei momenti in cui vorresti tirare via dritto, analitica e lunga nei momenti in cui pensi che non ci sia bisogno, a condire una storia di violenza e lotta contro la sconfitta. Tevis aveva una particolare arte dello scrivere che è un peccato si sia estinta così in fretta.

Vuoi saperne qualcosa di più? Controlla se ho inserito citazioni di Walter Tevis

Commenti al libro

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy.
Inserite un nickname a scelta, quindi quando fa + (check antibot fai-da-me) e il vostro commento, massimo 200 caratteri, html non consentito. Ricordate che i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.


Tutti i libri di Walter Tevis

  • La Regina degli Scacchi (stato: Libro finito)
  • Solo il mimo canta al limitare del bosco (stato: Libro finito)
  • Totale libri: 2
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Walter Tevis

  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Aggiungere un client cloud con sincronizzazione automatica all'ebook Kobo
    Software alternativi per ebook Kobo Aura: NickelMenu, Vlasovsoft, Koreader e dizionari
    Titoli attuali di libri, per capire perché la gente non legge
    Libri che vorrei rileggere
    Il vero incubo: un libro stampato male. Di Adelphi edizioni e di Mauro Corona
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog



    © il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO
    CONTATTI: info[at]bostro.net

    Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima