Facebook | Commenta | È mercoledì 01/02/2023

Paolo Maurensig: L'ultima traversa

Categoria libro: Narrativa italiana
Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 20/01/2023
Voto: leggi la recensione
In un piccolo paese vicino a Bolzano si è insediato da poco un parroco giovane e volenteroso. Aloiz Bauer ha ventinove anni, molta fede e un vizio: gli scacchi. Sopita, nascosta e combattuta durante gli ultimi anni di studi, la passione per il gioco torna prepotentemente nella sua mente dopo aver sfidato Daniel Harrwitz, un anziano signore (l'unico di tutto il paese in grado di giocare), all'osteria, davanti a una folla di curiosi. Harrwitz è un tipo solitario, ambiguo, taciturno e incredibilmente abile davanti a una scacchiera. Forse troppo per essere un semplice dilettante. Settimana dopo settimana, le sfide tra i due diventano un avvenimento nel paese. Sempre più ossessionato dal gioco padre Bauer si butta a capofitto nei manuali di scacchi e ben presto la sua fede vacilla sotto i colpi degli impulsi umani, tra la competizione con Harrwitz e le velate avances di una fedele che, nel segreto del confessionale, si dichiara.

Recensione

Il racconto è anche carino ma qua muovo una critica feroce a Maurensig perché vendere una cosa simile è una presa in giro, per il lettore e per il racconto stesso, e sarò spietato.
Sono 30 pagine, e in ciò si concentrano le tre critiche che porto.
Innanzitutto, bisogna avere rispetto dell'opera: meritava di più. La storia è carina, è anche impostata bene, ma perché lasciarla ad un misero racconto di 30 pagine che pare quasi un riassunto introduttivo fatto dallo scrittore per avere la bozza su cui scrivere ciò che doveva essere, ovvero un imperioso romanzo magari gotico di 2-300 pagine? Il prete con le tentazioni, il villaggio di campagna coi contadini, il gelo dell'inverno e l'isolamento del sacerdote nella sua canonica, la confessione peccaminosa della ragazza che rimane completamente ignota, il gran maestro di scacchi che vive in una torre e la cui fisionomia ricorda gli stilemi classici di un mefistofele di faustiana memoria, la diffusione della malattia degli scacchi tra i villani, il cocchiere, la questione ebraica e Yiddish, la partita di scacchi alla cieca, tutti temi che avrebbero meritato approfondimenti a far diventare questo libro il Faust degli scacchi dopo quello maestoso di Mann per la musica. Perché non farlo, e lasciarci solo un embrione di racconto? L'opera è tua e puoi farne quello vuoi, questo è un ideale dittatoriale; l'opera non è tua, è indipendente, è viva.
In secondo luogo, rispetto economico del lettore: spendere soldi per 30 pagine è una presa in giro. Pare una bozza scritta 20 anni prima che Maurensig decide di dare alle stampe, forte della sua popolarità, per arrotondarsi le entrate senza sudore. Vuoi pubblicarla, ovvero vuoi spillare soldi al lettore che magari fatica ad arrivare a fine mese e centellina per bene i soldi da devolvere ai libri? Be, allora o la tramuti in un romanzo serio, come dicevo prima, oppure la includi in una raccolta di racconti, ma non butti alle stampe ovvero in commercio una cosa simile! Queste 30 pagine sono vendute attualmente alla bellezza di 11,40 euro ovvero sono 38 centesimi a pagina, ogni tre pagine è un caffè.
Infine, rispetto etico del lettore: va rispettato, non è solo un tuo cliente ma tu lavori per la sua cultura, per la sua crescita personale e per la crescita cultura della comunità, ed è così che lo fai? Io sono arrivato alla fine chiedendomi quanto mi aveva lasciato questo racconto e la risposta è zero perchè non è ha avuto il tempo. Inoltre, perché usare nomi di persone vere per costruire un'opera di fantasia, creando confusione nel lettore? E' la stessa critica che mossi a Il Soccombente di Bernhard ma almeno là c'erano contenuti e dalla lettura ne uscivi bene, qua invece tutti si risolve in poche paginette che potrebbero essere l'introduzione ad un romanzo vero e proprio, perché così poco rispetto del lettore?
No, queste cose non andrebbero pubblicate.
Rispetto, serve rispetto.

Vuoi saperne qualcosa di più? Controlla se ho inserito citazioni di Paolo Maurensig

Tutti i libri di Paolo Maurensig

  • L'arcangelo degli scacchi (stato: Giacente in deposito)
  • L'ultima traversa (stato: Libro finito)
  • Teoria delle ombre (stato: Giacente in deposito)
  • Totale libri: 3
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Paolo Maurensig
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Titoli attuali di libri, per capire perché la gente non legge
    Libri che vorrei rileggere
    Il vero incubo: un libro stampato male. Di Adelphi edizioni e di Mauro Corona
    Sulla lettura: un romanzo di sei parole?
    Genealogia di base della famiglia Moskat dal libro di Isaac Bashevis Singer
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog

    Commenti Disqus

    A gennaio 2023 ho riattivato i commenti tramite la piattaforma Disqus, ma siccome rilascia cookie, se volete fruirne ma non la vedete dovete aggiornare le vostre preferenze sui cookie


    © il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO

    Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima