Condividi su Facebook | Commenta

Knut Hamsun: Pan

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 29/06/2021
Voto: leggi la recensione
Pubblicato per la prima volta nel 1894, Pan divenne ben presto uno dei libri più amati di Hamsun. Perché è uno dei rari romanzi moderni in cui la natura parla, nella lingua sommessa e sognante della breve estate nordica, del suo chiarore diffuso e fosforico. Ed è, insieme, l’epos di un amore impossibile che si carica sempre più di esaltazione e struggimento. Il tenente Glahn, che nelle carte trovate dopo la sua morte racconta la sfortunata passione per la giovanissima Edvarda, diventa la voce stessa di quella passione, con le sue maree incontrastabili che invadono la natura tutta e creano un amalgama dove alla fine è arduo distinguere ciò che è paesaggio e ciò che è psiche. (Adelphi)

Recensione

Di Hamsun lessi Fame moltissimi anni fa, e da quel giorno mi restò la voglia di leggere altro di questo stranissimo autore, ma continuai a rimandare, come gli ossessionati dalla lettura sanno quanto facilmente ciò possa accadere. Solo ora saldo il conto con Pan, un romanzo assurdo e incredibile. Assurdo, veramente. A tratti ironico, a tratti spietato, a tratti brutale, a tratti dolce, a tratti grottesco a tratti buffo, nel complesso inevitabilmente tragico. Difficile veramente tracciarne la storia, e trarne una conclusione. Romanzo sulla natura? Sull'amore? Sull'uomo? Sulla solitudine? Si, forse quest'ultimo punto è ancora più importante del "canto della natura" di solito usato per definire questo libro. Glahn è un uomo solo, ma lo è psicologicamente, nell'animo: non sa rapportarsi agli altri, li capisce e intuisce subito le personalità di chi incontra, ma allo stesso tempo non sa comportarsi con le altre persone ma sa cosa fare, cosa dire, cosa pensare solo quando è solo in mezzo ai boschi. Ricorda un po' alcuni personaggi di Hemingway e a me torna sempre in mente "Grande Fiume dai Due Cuori", tuttavia è un disilluso perché nei boschi a caccia, o nei fiumi o mari a pesca, sa che solo così lui potrebbe vivere ma così non si può vivere. Pensare che questo libro, così irriverente anche riguardo al sesso, è stato pubblicato alla fine dell'800 fa veramente impressione.
Vuoi saperne qualcosa di più? Controlla se ho inserito citazioni di Knut Hamsun

Tutti i libri di Knut Hamsun

  • Fame (stato: Libro finito)
  • Pan (stato: Libro finito)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Knut Hamsun
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Libri che vorrei rileggere
    Il vero incubo: un libro stampato male. Di Adelphi edizioni e di Mauro Corona
    Sulla lettura: un romanzo di sei parole?
    Genealogia di base della famiglia Moskat dal libro di Isaac Bashevis Singer
    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog


    Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi però ho notato che aveva inserito delle pubblicità e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
    Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


    © il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

    Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

    Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima