Condividi su Facebook | Commenta

L. Ron Hubbard: Battaglia per la Terra

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL
Voto: leggi la recensione
Nell'anno 3000 l'umanità è regredita allo stato primitivo e la Terra è dominata da una razza aliena chiamata Psychlos. Questa razza ha colonizzato il pianeta tramite la Compagnia Mineraria Intergalattica allo scopo di estrarne bauxite dal suolo. Gli extraterrestri sono giunti nel sistema solare attratti dalla sonda Placca dei Pioneer. Lo psychlo Terl, capo della sicurezza per la compagnia mineraria sulla Terra, ambisce un trasferimento in un pianeta più centrale dell'universo. Per ottenerlo escogita un piano machiavellico che ha per fulcro il terrestre Jonnie Goodboy Tyler, il quale, però, è più furbo del previsto e cerca di sobillare una rivolta per far sì che l'umanità riconquisti la Terra. (introduzione tratta da Wikipedia)

Recensione

L'inizio è, a mio avviso, spettacolare.
Wikipedia parla del Pioneer ma a me pare che nel libro si parli del Voyager Golden Record. All'interno del Voyager fu messo un disco d'oro con informazioni sulla razza umana e la posizione del pianeta Terra. E' stato elaborato un codice visivo apposito che dovrebbe essere facilmente interpretabile da una razza intelligente. Il Voyager ora ha già superato i confini del sistema solare e viaggia solitario nell'oscurità dell'universo.
Bene, il libro immagina che il Voyager sia stato trovato da una razza effettivamente intelligente, ma priva di alcun senso morale. La razza riconosce subito l'oro, metallo poco diffuso dell'universo e quindi dall'elevatissimo valore economico. Rintraccia il nostro pianeta, vi giunge e lo inonda con un gas venefico che stermina la quasi totalità degli esseri viventi.
Circa 1000 anni dopo questo evento comincia la storia: la Terra è un'immensa miniera gestita dagli Psychlos, questa terribile e potentissima razza aliena, gli esseri umani sopravvissuti, ben pochi, ricostruita per via di eventi fortuiti la propria storia (dimenticata negli abissi del tempo) organizzano una rivolta.
Fin qui il libro è proprio bello, intrigante. Le descrizioni del pianeta abbandonato, con le città in rovina, sono veramente inquietanti. Tuttavia, man mano che va avanti diventa poco credibile. Il libro è in Italia diviso in due parti, la fine della prima già si rovina un po', ma il secondo è proprio noioso.
Il secondo libro riprende i miei brutti presentimenti evocati dalla fine del primo volume, e li concretizza. Poco credibile, a tratti ridicolo, esagerato, grottesco... Non saprei che dire. Anzi, si: l'inizio del libro era promettente, e bella l'idea iniziale. Ma il resto è andato perso. E' stata un'occasione sprecata.
La velocità con cui gli umani rimasti imparano lingue aliene, la loro tecnologia, poi tutta la questione sui diritti di sfruttamento minerario... Diventa una vera presa per il culo. Ho faticato molto a finirlo...
Vuoi saperne qualcosa di più? Controlla se ho inserito citazioni di L. Ron Hubbard

Tutti i libri di L. Ron Hubbard

  • Battaglia per la Terra (stato: Libro finito)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di L. Ron Hubbard
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Sulla lettura: un romanzo di sei parole?
    Genealogia di base della famiglia Moskat dal libro di Isaac Bashevis Singer
    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanistan, i talebani, e chi ha ragione
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog

    Commenta con Disqus!



    © il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

    Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

    Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima