John Scalzi, Il collasso dell'impero

JOHN SCALZI

Il collasso dell'impero

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 12/05/2019
Le leggi della fisica che governano il mondo sono destinate a essere riscritte. Una scoperta sensazionale – il Flusso – ha cambiato per sempre la concezione spazio-temporale dell’universo, aprendo al progresso scenari inimmaginabili. Assecondando il Flusso, gli esseri umani sono ora in grado di raggiungere pianeti e stelle lontani anni luce, creare reti tra mondi remoti ma interdipendenti, costruire un impero interstellare in cui il pianeta Terra rappresenta ormai solo un insignificante avamposto. Il Flusso è come un fiume: scorre placido, eterno, ma non è statico, cambia il suo corso e abbandona il suo letto originario. A ogni sua mutazione intere fette di universo vengono però isolate, abbandonate a loro stesse in una deriva cosmica catastrofica per interi sistemi stellari. Quella che doveva essere la via verso la nuova èra intergalattica si rivela dunque la più pericolosa delle minacce per la sopravvivenza stessa del genere umano. Una rivoluzionaria space-opera ambientata in un universo sfuggente, fino ad oggi inconcepibile, dal genio di uno dei più grandi talenti della fantascienza contemporanea.

Giudizio

Voto:
Un bel romanzetto. Niente di che: niente di nuovo, niente di profondo, niente approfondimenti scientifici o teorie, niente indagine sociologica né umana. Solo un romanzo creato a partire da grandi "idee" della fantascienza classica ma scritto bene, nato per essere letto senza richiedere troppa attenzione o fatica ma solo per coinvolgere. L'Impero e le corporazioni richiamano molto Dune, il Flusso richiama la rete del ciclo di Hyperion, la Terra perduta e lo scienziato richiamano Hari Seldon della Fondazione, ma tutto è unito bene senza copiare nulla per cui ne esce un bel romanzo di fantascienza. L'unica pecca sono i colpi di scena, troppi, e che interrompono spesso i capitoli lasciandoli in sospeso, una strategia di narrazione che non mi è mai piaciuta perché non mi piace il cinema e questa strategia è tipica di ciò che deve essere guardato, non letto. Mancano le cose solo da leggere, mancano le descrizioni, mancano le cose che non potrebbero essere riprodotte su uno schermo nel caso se ne facesse un film, cose per me basilari in un libro. La questione diventa ancora più pesante nell'ultima parte dove la presenza dei colpi di scena diventa persino preponderante rispetto ai contenuti tant'è che il finale diventa non scontato, ma letteralmente inconcludente.
Cerca citazioni di John Scalzi tra quelle inserite!

Tutti i libri di John Scalzi

  • Il collasso dell'impero (stato: Libro finito)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di John Scalzi
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Genealogia di base della famiglia Moskat dal libro di Isaac Bashevis Singer
    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanista, i talebani, e chi ha ragione
    Prima che fosse troppo tardi: scoprire Stephen King
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog
    Il Bostro-X
    © Federico "Bostro" Bortolotti www.bostro.net
    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    » contatti » privacy policy


    Licenza Creative Commons
    www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
    Web Bostro.Net