Stephen King, L'ombra dello scorpione

STEPHEN KING

L'ombra dello scorpione

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 20/01/2019

Recensione

L'errore di un computer, l'incoscienza di pochi uomini e si scatena la fine del mondo. Il morbo sfuggito a un segretissimo laboratorio semina morte e terrore. Il novantanove per cento della popolazione della terra non sopravvive all'apocalittica epidemia e per i pochi scampati c'è una guerra ancora tutta da combattere, una lotta eterna e fatale tra chi ha deciso di seguire il Bene e appoggiarsi alle fragili spalle di Mother Abagail, la veggente ultracentenaria, e chi invece ha scelto di calcare le orme di Randall, il Senza Volto, il Male, il Signore delle Tenebre.

Giudizio

Voto:
Comincio a scrivere questa recensione mentre sono circa a pagina 750; il libro che conta circa 1.090. Come avrete letto dall'introduzione, c'è una devastazione reale e materiale causata peraltro accidentalmente dall'uomo con la perdita di controllo di un virus dell'influenza modificato, e successivamente viene introdotta una battaglia più soprannaturale. Tutto lo svolgimento della perdita di controllo del virus, che avviene praticamente in una pagina, e la successiva diffusione e sterminio della maggior parte dell'umanità, si dilunga per 400 pagine circa, o più, e sappiate che neanche una di queste pagine vi annoierà. Neanche una riga! È incredibile come gestisce lo svolgersi degli eventi: lo tratta magnificamente tenendo conto che lo gestisce sia a livello generale, sia a livello dei singoli individui, e di questi sia quelli importanti, sia quelli che compaiono solo per poche pagine tanto per rammentarvi cosa succede se ti becchi Captain Trips. Non lascia nulla di inesplorato, neppure il fatto che essere risparmiati non è sempre una fortuna, come ben sa il bambino di 5 anni che di colpo si ritrova solo in una città vuota e muore infatti di stenti caduto in fondo a un pozzo con le gambe rotte. Il problema è che il libro è monumentale e scritto in un lasso temporale molto lungo, forse troppo e infatti pare che King perda qualcosa per strada. Pochissime, per la verita, che quasi non ce ne si accorge. Sono comunque sottigliezze, si badi, che alla fine non vanno a toccare il complesso del libro che è veramente coinvolgente tanto quanto è angosciante. C'è da dire che la seconda parte, con la costruzione di una società e il paranormale delude un po', ma non perchè sia scritta male, anzi; è solo che la prima parte, con la devastazione sempre crescente e sempre più drammatica e ogni pagina oltre ogni limite che ci si aspetta sempre finisca perché nulla potrebbe andare oltre tale flagello e invece no, peggiora e peggiora sempre più, con sempre nuovi dettagli e nuovi accadimenti che si affiancano al disastro... ecco, questa prima parte lunga centinaia di pagina è fantastica e vorrei quasi che fosse continuata per altre centinaia di pagine così, fino a lasciare un solo sopravvissuto a vagare per una terra devastata e puzzolente di decomposizione e così finisse il libro. Bellissimo libro comunque ma che, confrontato con gli altri suoi libri, si perde un po' per strada. E poi diocan pare abbiano una disponibilità infinita di carburante!!!
Cerca citazioni di Stephen King tra quelle inserite!

Tutti i libri di Stephen King

  • Carrie (stato: Libro finito)
  • Christine. La macchina infernale (stato: Libro finito)
  • Cujo (stato: Libro finito)
  • Doctor Sleep (stato: Giacente in deposito)
  • IT (stato: Giacente in deposito)
  • Le notti di Salem (stato: Libro finito)
  • L'Incendiaria (stato: Libro finito)
  • L'ombra dello scorpione (stato: Libro finito)
  • Misery (stato: Libro finito)
  • Ossessione (stato: Libro finito)
  • Pet Sematary (stato: Libro finito)
  • Shining. Una splendida festa di morte (stato: Libro finito)
  • Stagioni diverse (stato: Libro finito)
  • The Dome (stato: Giacente in deposito)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Stephen King
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Genealogia di base della famiglia Moskat dal libro di Isaac Bashevis Singer
    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanista, i talebani, e chi ha ragione
    Prima che fosse troppo tardi: scoprire Stephen King
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog
    Il Bostro-X
    © Federico "Bostro" Bortolotti www.bostro.net
    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    » contatti » privacy policy


    Licenza Creative Commons
    www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
    Web Bostro.Net