Douglas Adams, Guida galattica per gli autostoppisti - Ciclo completo

DOUGLAS ADAMS

Guida galattica per gli autostoppisti - Ciclo completo

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 01/08/2016
Lontano, nei dimenticati spazi non segnati nelle carte geografiche dell'estremo limite della Spirale Ovest della Galassia, c'è un piccolo e insignificante sole giallo. A orbitare intorno a esso, alla distanza di centoquarantanove milioni di chilometri, c'è un piccolo, trascurabilissimo pianeta azzurro-verde, le cui forme di vita, discendenti dalle scimmie, sono così incredibilmente primitive che credono ancora che gli orologi da polso digitali siano un'ottima invenzione.
Le stravaganti vicende di Arthur Dent e Ford Prefect, surreali e irriverenti viaggiatori delle galassie sempre alle prese con avventure che hanno come scenario l'universo.

Giudizio

Voto:
Voi mi direte: ma come, un lettore di fantascienza come te non l'ha mai letto? No. Lo conosco da anni. Decenni. Ma non l'ho mai letto. Avevo vent'anni quando mi sono trovato al chiosco del Tenda a bere birra con due tizi che me l'hanno raccontato tutto. TUTTO! Da quel giorno, ho avuto sempre questo libro in testa, ma come decidevo di leggerlo me lo ritrovavo tra le mani senza volerlo con le citazioni della gente. Poi è accaduto anche di peggio: è nato internet, e con internet è finita la storia. E' un po' come per il Signore degli Anelli: tutti lo conoscono, tutti lo citano, nessuno l'ha letto. Tutti sono esperti di Hobbit e coglionate simili, ma gli citi Tom Bombadil e ti prendono per un pazzo e tu non puoi dire altro se non "diocane".
Stessa cosa per questo libro: ogni tot ritorna fuori da qualche parte. Il numero 42, l'asciugamano, la terribile bestia, il supercomputer, la risposta a non si sa quale domanda, che coglioni porcazzo dio. Poco tempo fa c'è stato "Il giorno dell'asciugamano" e su Facebook ovviamente tutti con l'asciugamano in testa, sicuramente anche chi non sapeva perché doveva farlo... ma grazie a questo stronzata, mi sono reso conto che era da tanto che non ne sentivo parlare.
Penso sia dunque giunto il giorno.
Di seguito l'elenco dei libri del ciclo con rispettive date di fine lettura:
  1. Guida Galattica per gli autostoppisti: 15/07/2016
  2. Ristorante al termine dell'universo: 19/07/2016
  3. La vita, l'Universo e tutto quanto: 24/07/2016
  4. Addio, e grazie per tutto il pesce: 28/07/2016
  5. Praticamente innocuo: lettura interrotta il 01/08/2016 a circa due terzi, per merdosità dell'oggetto
Veniamo al mio giudizio:
Ora vi dirò una cosa: se voi celebrate questo libro persino inventandovi la festa dell'asciugamano, allora è giusto che distruggiamo questo pianeta, che ci facciamo guerre ogni mese, che la gente parli al telefono e investa i motociclisti che impennando falciano i ciclisti che guidando alla cazzo fanno sbandare gli automobilisti che guidano col cellulare. E' giusto che l'Isis sgozzi gli infedelil, ed è giusto che gli infedeli bombardino quelle teste di cazzo dell'Isis.
Ma vi rendete conto che questa "saga" è un'enorme barzelletta, priva di qualsiasi valore? Volete barzellette? Andate al bar! Ma non venitemi a dire che questo è un capolavoro della letteratura. E' scritto un po' alla cazzo, la trama ce la ficchiamo nel culo, è prolisso ai limiti del noioso.
I primi due libri non sono neanche male, diciamocelo. Ma di certo non si meritano la fama che hanno. Ne merita di più il Corano, detta tutta.
Il terzo libro già perde un po' il filo. Il quarto non ne capisci il senso. Il quinto libro è pietoso, è forse lo sforzo che Douglas Adams ha fatto per trasformarsi da barzellettiere a romanziere mettendoci qualcosa di più, curando un po' la storia, i contenuti, la psicologia dei personaggi e lo stile. Sfortunatamente non era il suo mestiere, ed è venuta fuori una merda atomica. A livello di trama, stile, contenuti.
Di tutti questi libri, gli ultimi due potrebbero benissimo essere mandati al macero, dei primi tre bisognerebbe togliere il 70% a ciascuno e farne un unico libretto, aggiungendoci un finale alla cazzo perché - sappiatelo, voi che non l'avete letto - che questa saga non ha una fine!
In realtà non può proprio averne, perché manca uno scopo.
Il primo libro sembra gettare le basi, e infatti si interrompe a metà; il secondo sembrerebbe portare tutto a termine, e invece aggiunge cose a caso. Il terzo pare quasi scritto per obblighi contrattuali e infatti sono accozzaglie di parole che non dicono nulla di nuovo, anzi - sappiatelo, voi che non l'avete letto, che è ripetitivo!
Alla fine vengono aggiunte avventure che non servono a nulla se non a creare altre pagine... e così si perde il filo centrale, cosa che peraltro accade non con uno scopo, non è che un critico può venire fuori a dire che lo scopo si perde perché questo è il messaggio del libro e bla e bla e bla... No, si perde perché non c'è struttura.
Mi fossi fermato ai primi due libri... Porcazzo dio mi sarebbe rimasto almeno un mezzo sorriso sulla bocca. Sono libri buffi, non mi piace il genere ma nel complesso sono buffi... Ma il resto.... Cristo santo che umanità degenerata.
Per fortuna che non ci ho speso soldi.
Cerca citazioni di Douglas Adams tra quelle inserite!

Tutti i libri di Douglas Adams

  • Guida galattica per gli autostoppisti - Ciclo completo (stato: Libro finito)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Douglas Adams
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Sulla lettura: un romanzo di sei parole?
    Genealogia di base della famiglia Moskat dal libro di Isaac Bashevis Singer
    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanista, i talebani, e chi ha ragione
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog
    Il Bostro-X
    © Federico "Bostro" Bortolotti www.bostro.net
    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    » contatti » privacy policy


    Licenza Creative Commons
    www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
    Original Friulano
    ORIGINAL FRIULANO!
    Web Bostro.Net