Condividi su Facebook | Commenta

Citazioni, aforismi, motti di Friedrich Nietzsche

AUTORE FILTRATO: Friedrich Nietzsche
AL DI LÀ DEL BENE E DEL MALE, di Friedrich Nietzsche
COSÌ PARLÒ ZARATHUSTRA, di Friedrich Nietzsche
DA UN CARTEGGIO, di Friedrich Nietzsche
ECCE HOMO, di Friedrich Nietzsche
GENEALOGIA DELLA MORALE - PREFAZIONE, di Friedrich Nietzsche
LA GAIA SCIENZA, di Friedrich Nietzsche
UMANO, TROPPO UMANO, di Friedrich Nietzsche
Friedrich Nietzsche, "Al di là del bene e del male"
Chi lotta contro i mostri deve fare attenzione a non diventare lui stesso un mostro. E se tu riguarderai a lungo in un abisso, anche l'abisso vorrà guardare dentro di te.
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Così Parlò Zarathustra"
Non più pastore, non più uomo, un trasformato, un circonfuso di luce, che rideva! Mai prima al mondo aveva riso un uomo, come lui rise! Oh, fratelli, udii un riso che non era di uomo, e ora mi consuma una sete, un desiderio nostalgico, che mai si placa. La nostalgia di questo riso mi consuma: come sopporto di vivere ancora! Come sopporterei di morire ora!
Categoria: Narrativa
Friedrich Nietzsche, "Così parlò Zarathustra"
L'uomo è un cavo teso tra la bestia e il superuomo, – un cavo al di sopra di un abisso.
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Così Parlò Zarathustra"
Bisogna avere ancora il caos dentro di sé per generare una stella danzante.
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Così Parlò Zarathustra"
Stato si chiama il più freddo di tutti i mostri. È freddo pur nel mentire; e questa è la menzogna che esce dalla sua bocca: "Io, lo Stato, sono il popolo". Là dove lo Stato cessa d'esistere comincia l’uomo che non è inutile: là comincia la canzone della necessità, intraducibile, unica. Là dove lo Stato cessa d'esistere – ma guardate un po' là, miei fratelli! Non vedete voi l'arcobaleno e i ponti d [continua...]
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Così Parlò Zarathustra"
"Alt, nano! dissi. O io! O tu! Ma di noi due il più forte sono io -: tu non conosci il mio pensiero abissale! Questo - tu non potresti sopportarlo!". - Qui avvenne qualcosa che mi rese più leggero: il nano infatti mi saltò giù dalle spalle, incuriosito! Si accoccolò davanti a me, su di un sasso. Ma, proprio dove ci eravamo fermati, era una porta carraia. "Guarda questa porta carraia! Nano [continua...]
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Così parlò Zarathustra"
Che cos’è la scimmia per l’uomo? Qualcosa che fa ridere, oppure suscita un doloroso senso di vergogna. La stessa cosa sarà quindi l’uomo per il Superuomo: un motivo di riso o di dolorosa vergogna. Avete percorso il cammino dal verme all’uomo, ma in voi c’è ancora molto del verme. Una volta eravate scimmie, e anche adesso l’uomo è piú scimmia di qualsiasi scimmia al mondo. Ma anche il piú saggio [continua...]
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Così parlò Zarathustra"
Per colui che soffre talmente di sé stesso, non vi è redenzione, se non la rapida morte.
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Da un carteggio"
[...] gli strumenti con i quali scriviamo prendono parte alla formazione dei nostri pensieri.
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Ecce Homo"
Ciò che non lo uccide lo rende più forte.
Categoria: Motto
Friedrich Nietzsche, "Genealogia della morale - Prefazione"
Siamo ignoti a noi medesimi, noi uomini della conoscenza, noi stessi a noi stessi: è questo un fatto che ha le sue buone ragioni. Non abbiamo mai cercato noi stessi - come potrebbe mai accadere, un bel giorno, di trovarsi?
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "La Gaia Scienza"
La coscienza è la voce del gregge dentro di noi.
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "La Gaia Scienza"
Che accadrebbe se un giorno o una notte, un demone strisciasse furtivo nella più solitaria delle tue solitudini e ti dicesse: “Questa vita, come tu ora la vivi e l’hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte, e non ci sarà in essa mai niente di nuovo, ma ogni dolore e ogni piacere e ogni pensiero e sospiro, e ogni indicibilmente piccola e grande cosa della tua vita dov [continua...]
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Umano, troppo umano"
Non sono pochi gli uomini versati in quel sudicio raggiro di se stessi consistente nel volgere il proprio torto in torto altrui [...] per poter in tal modo portare molto più facilmente il proprio peso.
Categoria: Filosofia
Friedrich Nietzsche, "Umano, troppo umano"
Come è che ogni esecuzione ci offende più di un omicidio? È la freddezza dei giudici, sono i meticolosi preparativi, è il sapere che qui un uomo viene usato come mezzo per spaventarne altri. Giacché la colpa non viene punita, se anche ce ne fosse una: questa è negli educatori, nei genitori, nell'ambiente, in noi, non nell'omicida, intendo le circostanze determinanti.
Categoria: Filosofia

1



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima