CATEGORIE:
Sigmund Freud: L'Avvenire di un'illusione

Sigmund Freud: L'Avvenire di un'illusione

Categoria: LIBRI

Inserito in DATA: 01/03/2011
Molti ammirano attori, cantanti, vip televisivi. Io ogni volta che faccio i conti tra tutti quelli che mi piacciono, non manco mai di ritrovare in Freud la persone a me più congeniale. Era un genio. Nel senso più pieno e positivo della parola. A volte penso che se avesse potuto vivere cent'anni di più, la società di oggi sarebbe molto diversa, e sicuramente migliore.

L'Avvenire di un'Illusione, lettura conclusa il 28/02/2011: l'illusione di cui si parla è nientepopodimenoche la religione. Si, perché la religione è un'illusione: e il perfetto ambito semantico del concetto di "illusione" fa riferimento allo schema della dinamica psichica tratteggiato dalla psicoanalisi. L'illusione è un costrutto che la psiche costruisce per reinterpretare un dato, o uno schema di dati, per evitare la tensione nervosa da questi dati provocata. La libido li reinterpreta a suo vantaggio; a vantaggio dell'individuo.

Chi infatti pensa che Freud abbia parlato solo di sesso, dovrebbe innanzitutto studiarlo. La grande innovazione della psicoanalisi è stata il mostrare che la psiche non è semplicemente la "casa dell'anima" o la base su cui poggia la "volontà". No: dispiace ammetterlo, ma nessuno è padrone a casa propria. La psiche è un insieme dinamico di fattori che modificano il percepito per garantire il minor tasso di tensione nervosa nell'individuo. Sono meccanismi di difesa; il cui malfunzionamento può in alcuni casi portare a patologia nevrotiche. Come del resto è la febbre: la febbre è un meccanismo di difesa dell'organismo; e in alcuni casi, come sappiamo, va però aiutato.
In questo caso, l'uomo, secondo la tesi del libro, è - ed è difficile negarlo - inerme di fronte al potere a volte violento della natura. E se ne difende. Se ne difende creando la civiltà; ed infatti la grandezza dell'uomo, il suo successo strabiliante nel mondo animale, è dato proprio dal suo raggrupparsi in gruppi sociali strutturati. La civiltà è originata dalla paura della natura, dunque; la religione ha la stessa base, anche se tende a coprire anche la necessità della civiltà stessa. E' dunque un'illusione provocata da una, chiamamola così, "psiche collettiva" generata dalla cooperazione della psiche di tutti gli individui della civiltà; un'illusione che opera una difesa nei confronti di una natura incontrollabile e minacciosa. Un'illlusione difensiva simile ai meccanismi psichici che aiutano il bambino a superare le stesse paure nei confronti del mondo esterno, durante la sua crescita.
Per cui è chiaro che l'avvenire di questa illusione, non può che esserne il suo superamento.

Un libro consigliatissimo, ottimo da leggere assieme a Il Disagio della Civiltà, e successivamente al - più complesso, però - tanto criticato ma magistrale Totem e Tabù.
Molte volte sembrerà assurdo ciò che dice Freud. E molte sue ricostruzioni sono state anche smentite, a livello storico. Ma non è il livello storico che interessa, è la struttura di indagine. Freud è stato tra i primi a dare una lettura psicoanalitica dell'evoluzione umana, poichè è stato il primo ad avere un metodo alle spalle; metodo che è la stessa psicoanalisi, da lui fondata.
Inoltre, sono libri bellissimi da leggere. Freud è stato, oltre che un grande scienziato, anche ed indubbiamente un grandissimo scrittore. Nel 1930 vinse il Premio Goethe, e venne anche nominato per il Premio Nobel alla Letteratura.

Nel mio sito nella apposita sottosezione di "Filosofia" trovate molte citazioni di Sigmund Freud

Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti www.bostro.net
Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
» contatti » privacy policy


Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net