CATEGORIE:
Recensione gomme Metzeler Karoo 3 su Africa Twin RD07A

Recensione gomme Metzeler Karoo 3 su Africa Twin RD07A

Categoria: MOTO

Inserito in DATA: 31/10/2017
Vai ai COMMENTI
Questa è ovviamente un'opinione personale. Se voi vi ci trovate bene, meglio ma affari vostri. Io sinceramente non riesco a trovare un motivo per consigliarvi questi pneumatici, ovvero le Metzeler Karoo3 nelle misure della mia Africa Twin XRV750 RD07A.
Devo fare tuttavia quattro premesse.
Prima premessa: la mia prova di queste gomme segue oltre 10.000 km di piena soddisfazione con le Heinedau K60 Scout su Africa Twin e circa 5/6.000 km su KTM 990 Adventure.
Seconda premessa: ho avuto in passato le Metzeler Karoo T, sempre su Africa, subito dopo che la Goldentyre decise di non fare più le sue mitiche tassellate per maxienduro, e nel complesso non erano male se non per il fatto che duravano forse 6-7000 km, ora non ricordo.
Terza premessa: avrei fatto a meno di provare queste gomme che non mi ispiravano per nulla, ma quando decisi di fare la Discesa del Tagliamento chiesi al gommista una gomma violenta da fuoristrada anche non omologata perchè tanto non l'avrei usata su strada; troppo tardi scoprii che non mi aveva capito bene e mi aveva preso queste gomme; riuscii a cambiare l'anteriore con un onesto MT21 ma al posteriore non avevo più tempo per cercare un'altra gomma e quindi mi tenni questa Karoo 3. Poi, quando smisi le Heidenau ormai finite, decisi di prendere anche l'anteriore in moto da montare due gomme uguali (odio avere gomme diverse) ormai che avevo l'anteriore.
Quarta premessa: si sta parlando di gomme da misto, ovvero gomme che dovrebbero andare pressoché bene dappertutto, e che in sostanza vanno male dappertutto, quindi una categoria di gomme che dimostreranno perennemente dei limiti coi quali bisogna condividere. Una tiene bene l'asfalto ma non in sterrato, una l'inverso, una durerà poco, e via dicendo... Tenetelo bene a mente: se non avete intenzione di fare qualche sterrato (non strade bianche, qualche cosa di più pericoloso) avete bisogno di queste gomme, altrimenti no.

Bene, già durante la Discesa mi accorsi che in furoistrada era una gomma del cazzo. Se nel duro e nel secco si salvava, nell'umido era pietosa. E non parlo solo di fango, ma anche di terra umida. Per non parlare dell'erba. La moto sbanda a destra e a sinistra. 
Su asfalto già dai primi km mi pareva una minchia, con incredibili vibrazioni che vi dico subito dureranno a lungo, ora ho la gomma da circa 2.000 km e mi ha letteralmente rotto i coglioni. Le vibrazioni ci sono, sembra di correre in una leggera tole onduleé africana: non ci si può aspettare molto, del resto, da una gomma dotata di lunghi e secchi tasselli trasversali e ben distanziati.
Continuando con l'asfalto: è una gomma indefinibile. Non sono ancora riuscito a capire se tiene o no: ho a volte sensazioni di perdita di sensibilità, e a dire la verità non sono solo sensazione visto che, a seconda della velocità e dell'asfalto e della piega, a volte ti ritrovi la gomma che chiude di più, a volte di meno.
Qualche settimana fa sono stato a fare una tirata solitaria per curve e tornanti e posso confermare questa cosa: in 300 km di curve e tornanti non sono mai riuscito a capire l'andamento di questa gomma. Non riesco a entrare nella sua ottica, non riesco a parlarci: mi trovo un comportamento differente in ogni situazione nuova.

Questa quasi impossibilità ad entrare in confidenza con questo cazzo di pneumatico sappiate che riguarda sia l'anteriore sia il posteriore.
L'anteriore è estremamente impreciso: in fuoristrada bisogna sgonfiarlo bene per ottenerne qualcosa, ma poi su asfalto sarà un inferno perché la gomma è impresa di suo; in strada invece sui rettilinei trasmette vibrazioni dovute alle scalinature del tassello, che sembra proprio di fare dei piccoli gradini, mentre in curva stretta o tornante l'anteriore fa un po' quello stracazzo che gli pare. A volte pare andare bene, a volte pare chiudere di colpo, a volte pare cedere, a volte pare duro come una gomma squadrata. Dipende come gli gira.
Il posteriore è inutile: su asfalto vibra ammerda, su sterrato non tiene un cazzo appena fate qualcosa di appena più umido di una steppa in periodo di siccità, e nei tornanti stretti non tiene una fava tant'è che nel giro di cui parlavo sopra, in qualche tornante tipo sul Rest o nella Forcella di Pala Barzana ho avuto dei saltellamenti al posteriore in uscita di tornante in piena accelerazione che mi avevano fatto tenere a un problema con la catena, tranne poi constatare che la catena era regolata perfettamente e poi, facendo più attenzione, ho intuito che fossero proprio i suoi grossi tasselli trasversali che saltellavano passando da uno all'altra a causa dell'accelerazione, provocando una derapata assolutamente cretina e inutile.
Entrambe costano un botto, dioboia.

Vi anticipo subito, peraltro, che le ho sempre usate col caldo e il secco, mai col bagnato: ogni ci ho fatto qualche pezzo di strada con asfalto freddo, e vedo che stanno tanto a scaldarsi tant'è che i primi km al mattino sono da panico col posteriore che pensavo di aver forato e invece non era così. Ho paura che sotto la pioggia questi pneumatici siano considerabili drammatici, ma sinceramente spero di non provarli.

Perché comprare queste gomme?

Perché siete dei minchioni, volete una gomma da misto per la vostra nuova maxi-enduro che neanche sapete che cazzo è e su internet vedete di continuo pubblicità di questa gomma in cui vi si assicura che tacconerete abbestia montandola sul vostro catorcio.

Perché non comprare queste gomme?

Perché se non volete fare fuoristrada impegnativo allora potete metterci delle stradali.
Se invece volete fare saltuariamente un po' di fuoristrada, magari un po' impegnativo ma nell'ottica del turista, allora rivolgetevi ad altre gomme come le mie favorite Heidenau K60 Scout M+S.
Se invece volete fare del fuoristrada più impegnativo con stivaloni pettorina vestitoni e cazzo duro, allora della stessa marca potete montare la Metzeler Karoo T che costano uguale, durano ad occhio uguale, ma hanno un tassello che va proprio bene.
Insomma, avete alternativa per ogni utlizzo che farete della vostra moto, e in ogni caso il vostro conto in banca vi sarà riconoscente; tenuto comunque conto che non le ricomprerei neanche se trovassi il treno a 50€ montate.

Recensione di mio Cuggino Fiky

Se non vi fidate di me (cosa comprensibile) ecco cosa ne pensa mio Cuggino Fiky:
Ti avevo detto che erano na merda colossale,che cazzo hai speso soldi per l anteriore?!? Io le avevo tolte a metà vita dalla caponord perché,oltre ad avere una vita superiore alla tua che le monti,sul bagnato erano più che terrificanti!!!! Mi hanno sbattuto per terra semplicemente rallentando sul dritto e per di più in salita,e sotto il diluvio ho tagliato fuori dritto un semaforo rosso perché appena accennavo a rallentare,il posteriore bloccava!!! E per paura lo facesse anche l anteriore ,non ho praticamente più frenato!!!

MATERIALE A CORREDO



Inserisci un commento

Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

» www.bostro.net » contatti
» Privacy Policy

Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net