Sergej Rachmaninov l'ultimo dei romantici

Categoria: MUSICA

Inserito in DATA: 19/02/2008
Vai ai COMMENTI
Sergej Rachmaninov è stato a suo stesso dire "l'ultimo dei romantici": compositore e pianista virtuoso di epoca moderna, morto negli anni '40 del secolo scorso, alle innovazioni atonali e dodecafoniche ha preferito continuare ad utilizzare i modelli romantici dei grandi pianisti ottocenteschi, riuscendo oltretutto a forgiare un suo stile personale rimasto leggendario.
La sua enorme statura (un metro e novanta, se non erro), la sua muscolatura naturale, le sue enormi mani (delle quali sono stati fatti persino dei calchi in gesso) contribuiscono a rendere peculiare il suo stile pianistico, virtuoso non solo infatti nella tecnica ma anche nella potenza fisica richiesta per una esecuzione perfetta, per cui solo alcuni pianisti riescono ad esserne degli ottimi esecutori.
Ascoltare Rachmaninov è un percorso obbligato per la stessa comprensione della musica romantica, paradossalmente la comprensione di quest'arte travalica la cronologia temporale.
Esistono in commercio delle registrazioni dal vivo dello stesso autore, ovviamente con un qualità sonora dubbia, ma che rendono ottimamente il vigore dell'uomo. Se invece si vuole ascoltare oggi dal vivo Rachmaninov esistono delle sue incisioni su rullo; questi rulli montati su appositi pianoforti adattati hanno permesso di ottenere delle registrazioni con la qualità audio di oggi. Di queste ultime registrazione è impressionante la esecuzione del "Volo del Calabrone" di Rimskij Korsakov.
Preludio op. 23 n. 5 in sol minore:
http://it.youtube.com/watch?v=VXU7I_Yyi2Y
Preludio op. 3 n. 2 in do# minore:
http://it.youtube.com/watch?v=EtuMVBLEWJU
A suo tempo, quand'ero una non-giovane promessa del mondo pianistico, del secondo conoscevo i primi due minuti...
Biografia di Rachmaninov su Wikipedia

Commenti all'articolo

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy. Attenzione però, i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.




© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
» contatti » privacy policy