Arthur C. Clarke

Medusa

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 23/10/2019
Una fantascientifica storia degli inizi dell'era della conquista dello spazio, del sistema solare. Il libro è in realtà diviso in tre sezioni suddivise in tre racconti: i primi due sono narrati in prima persona, l'ultimo - Medusa - in terza persona ed è il più lungo.

Giudizio

Voto:
Bello come sempre, ma un po' troppo aneddotico. Nei primi due i capitoli sono veramente corti e alcuni anche un po' troppo tendenti al colloquiale allegro. Il concetto però del libro è proprio questo: i narratori racconta aneddoti alla fine della loro carriera (nel primo esplicitamente detto, nel secondo probabilmente), quando ormai la conquista dello spazio è stata ottenuta e già si studia sui libri di storia, non fanno altro che scrivere un libro per raccontare ciò che nei libri di storia non c'è e dare alla vicenda ormai mitica una connotazione più umana, per ricordare gli sforzi e i sacrifici delle persone che la Storia non può citare. Il terzo racconto è invece in terza persona, più lungo il racconto e più lunghi i singoli capitoli, e narra la prima esplorazione umana (umana?) di Giove. I primi due racconti hanno la struttura del "libro nel libro", il terzo è un vero racconto e isolato dal resto. Sotto questo aspetto, nonostante alcune idee e interpretazioni ben spiegate nella prefazione possano trovare un percorso unitario del libro, nella realtà non è così: non è un romanzo, perché sono tre racconti; non è un libro di racconti, perché sono troppo pochi e brevi.
Lascia veramente l'amaro in bocca, però, questa conquista dello spazio perché è molto diversa da ciò che abbiamo in realtà fatto: è razionale, o meglio è ragionata. Prima hanno testato i missili, poi hanno costruito basi spaziali, quindi le hanno ingrandite per trasformarle in centri di assemblaggio per le navi più grandi, poi sono andati sulla Luna con la precisa idea di colonizzarla, infine si spostano sui pianeti più esterni allontanandosi sempre più. Noi invece abbiamo fatto un gran casino: siamo andati nello spazio, poi troppo presto sulla luna, poi abbiamo mollato tutto per una stazione spaziale che già è in via di rottamazione, e dopo tutta questa pausa stiamo decidendo di andare su Marte e sulla Luna ancora non ci siamo tornati. Tutto a casaccio, e mai tutti assieme. Però il raziocinio esiste solo nei libri, lo si sa. E comunque la linearità dell'esplorazione presume una linearità di innovazioni tecnologiche che ancora, invece, non ci sono state. Nei libri si usano tute, motori, materiali, che noi ancora non abbiamo inventato: se dovessimo aspettare tutto ciò, non saremmo probabilmente neanche mai saliti sopra una zattera per colonizzare le isole Hawaii. Di certo, tuttora non saremmo nel spazio. Guardate come la fanno facile nel primo racconto l'atterraggio di enormi navi cariche di materiali da costruzione sulla superficie della Luna, e la loro ripartenza. Questa non è una critica a Clarke, tuttavia: sto solo sottolineando la differenza tra narrativa e realtà, e il perché la narrativa è sempre meglio.

Cerca citazioni di Arthur C. Clarke tra quelle inserite!

Tutti i libri di Arthur C. Clarke

  • 2001: Odissea nello Spazio (stato: Libro finito)
  • 2010: Odissea Due (stato: Libro finito)
  • 2061: Odissea Tre (stato: Libro finito)
  • 3001: Odissea Finale (stato: Libro finito)
  • Ciclo di Rama: 1 - Incontro con Rama (stato: Libro finito)
  • Ciclo di Rama: 2 - Rama II (stato: Libro finito)
  • Ciclo di Rama: 3 - Il Giardino di Rama (stato: Libro finito)
  • La città e le stelle (stato: Libro finito)
  • Le fontane del paradiso (stato: Abbandonato)
  • Le guide del Tramonto (stato: Libro finito)
  • Le sabbie di Marte (stato: Libro finito)
  • Medusa (stato: Libro finito)
  • Ombre sulla Luna (stato: Libro finito)
  • Polvere di Luna (stato: Libro finito)
  • Preludio allo Spazio (stato: Libro finito)
  • Terra Imperiale (stato: Libro finito)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Arthur C. Clarke
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Sulla lettura: un romanzo di sei parole?
    Genealogia di base della famiglia Moskat dal libro di Isaac Bashevis Singer
    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanista, i talebani, e chi ha ragione
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog



    © il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

    Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

    Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    Aggiornamenti via feed RSS