Isaac Asimov, Il meglio di Asimov

ISAAC ASIMOV

Il meglio di Asimov

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 28/05/2016

Recensione

Naufraghi alla deriva nello spazio, destinati forse a vagare per sempre, un pianeta in procinto di affrontare la notte per la prima volta dopo duemila anni, un infallibile detective robot capace di risolvere qualsiasi caso... Dalla inesauribile fantasia di Isaac Asimov una serie di racconti affascinanti e sconvolgenti. Uno straordinario tuffo in un universo parallelo in cui l'incredibile diventa normale.

Giudizio

Voto:
"Notturno" è un racconto molto famoso di Asimov, e a buona ragione: è inquietante. Immaginare un pianeta in orbita attorno a multipli soli, e che per questo non vede mai la notte, è per noi impossibile. Asimov riesce nel miracolo. Qualcosa non torna nei conti, certo, ma è fantascienza non un trattato di astronomia. Da notare che il racconto gli fu ispirato da un aforisma di Ralph Waldo Emerson, il filosofo poeta scrittore aforista americano: "Se le stelle apparissero una sola notte ogni mille anni, come gli uomini potrebbero credere e adorare, e serbare per molte generazioni la rimembranza della città di Dio?".
Il massimo è, secondo me, il racconto "Il destino di Marte". Di una sufficiente lunghezza per renderlo appassionante e non sbriciolabile in un'ora di lettura, ci narra le vicende di una colonia marziana nel momento in cui diventa, a tutti gli effetti, indipendente dal pianeta sotto il profilo psicologico. I coloni non vogliono mollare, non possono cedere, non voglio abbandonare il loro pianeta. I coloni sono ormai diventati i veri "marziani".
Intrigante è "L'Ultima Domanda", sufficientemente strutturato per tenere il lettore attaccato alle pagine, che però hanno troppo l'aspetto di una novella.
Interessante è "Il Cronoscopio" perché fa notare una cosa cui pochi pensano. Nel caso si riuscisse ad inventare un sistema per visualizzare - letteralmente - il passato, sarebbe una cosa interessante, vero? Tutti penserebbero al passato lontano, la Antica Roma, il momento della costruzione delle Piramidi, e via dicendo. Il problema di questa macchina è però il fatto che il passato è anche quello di un secondo fa. Come insegnava Hegel nella sua Fenomenologia, il QUI e l'ORA non sono determinabili e sfumano continuamente, inesorabile, nel loro momento o luogo successivo. Soprattutto il tempo. Per cui il passato è il presente stesso, e la macchina potrebbe essere utilizzata per spiare tutto quanto.
Detto tutto ciò, comunque, non sono un grande amante dei racconti che hanno il problema, soprattutto quelli di fantascienza, di avere sempre un preponderante lato pedagogico. Nè amo i gialli, che invece Asimov amava ed infatti alcuni racconti sono anche dei gialli. Nel complesso però un grandissimo scrittore anche in questo caso, e la mancanza del voto massimo è più dovuta a me, che a lui.
Cerca citazioni di Isaac Asimov tra quelle inserite!

Tutti i libri di Isaac Asimov

  • Il meglio di Asimov (stato: Libro finito)
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanista, i talebani, e chi ha ragione
    Prima che fosse troppo tardi: scoprire Stephen King
    Libri relativi al mondo della pesca
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI
    Il Bostro-X
    © Federico "Bostro" Bortolotti 2011

    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

    » www.bostro.net » contatti
    » Privacy Policy

    Licenza Creative Commons
    www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
    Web Bostro.Net