Share | RSS | ven 21/06/2024 | Menu

Lucas Chess con la scacchiera elettronica Chessnut Air

Categoria: SCACCHI

KEYWORDS: chessnut | problemi | scacchi | software | soluzioni |
Inserito in DATA: 28/03/2024 | Vai ai COMMENTI
Finalmente ho avuto modo di provare la Chessnut col leggendario software Lucas Chess e... funziona, pure meglio (molto meglio) della applicazione ufficiale Chessnut.
Certo che è un po' come sparare sulla Croce Rossa: Chessnut non è che abbia ingaggiato dei gran programmatori per fare la (anzi: LE) sua applicazione.
Per chi non lo conoscesse, Lucas Chess (info lucaschess.pythonanywhere.com ) è un programma di scacchi scritto in Python gratuito e open source disponibile sia per Linux sia per Windows e che permette di giocare offline contro un sacco di motore già preinstallati e pronti all'uso tra i quali Stockfish, LC0 e Maia. Il sito ufficiale parla di 56 motori disponibili con una forza di gioco fino a 3500 punto ELO ma settabile in vari modi.
Ha delle figure pronte per il gioco dei bambini o dei principianti (puoi giocare contro Serpente, Coniglio, Topo, ecc.), permette di cambiare tema scacchiera e colori e pezzi, può essere configurato in ogni modo.
Integra delle funzionalità apposite per imparare a giocare a scacchi (come ad esempio per memorizzare le coordinate) o temi tattici, studi di aperture, nonché integra un database di partite altamente personalizzabile che permette sia di caricare database esterni sia di tenersi il proprio personale database di partite con esplorazione delle aperture e tutte queste fantastiche funzionalità per ossessivi degli scacchi.
E' disponibile sia in versione installabile sia in versione portable, quest'ultima io la trovo comodissima perché l'ho installata nel mio servizio cloud Onedrive e in questo modo ho lo stesso programma, con le stesse personalizzazioni e lo stesso database, in ogni mio PC.
Cosa forse ancora più rara oggi e sempre più: è tradotto in italiano!
Avevo letto nella pagina di Chessnut che esisteva un driver sviluppato indipendentemente da loro che permetteva di giocare a scacchi anche in Linux e con applicazioni di terze parti. E' il Graham's Driver, dal nome dello sviluppatore, nel cui sito si può leggere che il driver l'ha inviato allo sviluppatore di Lucas Chess e vi è ora integrato. Queste sono le bellezze dell'Open Source!
Finora non l'avevo mai provato ma oggi ho deciso di fare la prova e sono contentissimo perché non avevo badato al fatto che il driver permette di giocare da PC senza il cavetto! Ovvero, si usa solo l'USB.
Certo che Chessnut è fortunata: tra Whitepawn, Graham, Lucas e Chessconnect possono praticamente quasi smettere di sviluppare software, non fosse per Linux 
EDIT 19/04/2024: ho testato Chessconnect su Chromium e Lucas Chess entrambi in Linux Ubuntu e funzionano alla perfezione, quindi con questi due software la scacchiera Chessnut è utilizzabile anche in Linux!
Il Graham funziona anche con Arena Chess ma io non lo uso, quindi vediamo come si usa ma è semplicissimo perché, come dicevo, in Lucas Chess è già integrato quindi basta attivarlo. Andate nelle impostazioni | scacchiere e trovate la voce apposito, il programma si riavvierà.
Ora avviate una partita e vedrete che ci sarà l'opzione per usare la Chessnut: Lucas è pronto, però per usarla col cavo.
Un popup comincerà a cercare la scacchiera e vi avviserà che, per usare il Bluetooth, dovete prima scaricare anche Visual C++ Redist; per verificare se è già installato vi basta aspettare, se trova la scacchiera tutto ok allora vuol dire che non è installato. E' un componente gratuito di Microsoft, vi basta andare in https://visualstudio.microsoft.com/it/downloads/ scegliere Altri tools e lo trovate, installatelo e riavviate Lucas Chess e siete pronti.
Questi passaggi si fanno chiaramente solo la prima volta.
Avviate una partita, selezionate di usare la scacchiera, si aprirà un popup che ricercherà la Chessnut: è quello di prima, ma ora Visual C++ è già installato quindi aspettate qualche secondo e assicuratevi che la Chessnut sia in modalità ricezione bluetooth...... fatto!
La reattività è perfetta, e ora si possono superare gli enormi limiti della app ufficiale e sbizzarrirsi... tranne che per il gioco online.
Da PC, per Chess.com e Lichess per ora c'è solo la app ufficiale, o l'estensione bluetooth che ho già presentato.
Sono proprio contento di questa cosa perché Maia e LC0 sono dei bot abbastanza credibili!
Sfortunatamente, come tutti i bot i suoi errori sono proprio brutti ma a bassi livelli, come il mio caso, gli errori sono sempre brutti, sinceramente ho visto errori peggiori di questi coi miei avversari e io ne ho fatti di ben peggiori!
In cosa trovate gli screenshot delle varie schermate con evidenziate le opzioni interessate, ecco qua una gif con la mia partita d'esordio contro Maia! Si, perchè Lucas Chess fa anche le gif animate!


Maia al livello 2 è veramente un bel motore, i suoi "blunder" sono piuttosto credibili per un software, si fanno belle partite e ci si diverte senza troppi sbattimenti quali il giocare con un avversario umano.
A questo punto direi che con la Chessnut sono riuscito a trovare una configurazione d'uso che vi riepilogo di seguito e che vi permette di usarla senza cavo e con motori credibili senza più dover passare per la app Chessnut, a meno che non decidano di mettere mano seriamente alla nuova versione il cui problema principale è uno ed è enorme: lo schermo rispetta comunque il timer di spegnimento, con perdita della connessione!
Ecco come a mio avviso potete usare la Chessnut:
- da Windows gioco offline: Lucas Chess - cavo o bluetooth
- da Windows gioco online: Chessnut app con cavo - Chessconnect per browser Chromium via bluetooth
- da Android gioco offline: Whitepawn o Chessdojo
- da Android gioco online su Lichess: Whitepawn
- da Android gioco online su Chess.com: Chessnut app


Non perderti gli altri articoli dal blog categoria SCACCHI!
Lo sai che nel mio sito c'e' anche una apposita sezione SCACCHI? Scoprila!

Materiale a corredo


Commenti all'articolo

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy.
Ricordate che i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.





© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO
CONTATTI: info[at]bostro.net

Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima