Frico classico con patate per due persone (meglio una però)

Categoria: CUCINA

Inserito in DATA: 17/04/2015
Vai ai COMMENTI
Ecco un’ottima ricetta per avere un frico piccolino, dicono per due persone ma a mio parere contatene una affamata.
Ricetta ad uso e consumo dei Barbari, i foresčh!

La ricetta è stata pubblicata nella pagina FB di Friuli Venezia Giulia Turismo: www.facebook.com/friuliveneziagiulia.turismo/posts/915534978469721
La ricetta, per i barbari universali, è stata poi tradotta in inglese dal mitico Fogolar Furlan Southwest ovvero il punto d'incontro dei friulani del sud-ovest degli Stati Uniti. 

Ingredienti: 2 patate medio/grandi, 2 etti e mezzo di Montasio di due mesi (o meno). Io opto però anche per la cipolla e li strisulis, e vi metto due tipi di formaggio, uno fresco e uno un po' più stagionato.

Preparazione: tagliate il formaggio a striscioline, io uso un pelacarote ma va meglio perderci un po' di tempo e usare coltello e tagliere. Pelate le patate e tagliatele a pezzi, lessatele in abbondante acqua; anche in questo caso c'è però la versione veloce, ovvero avvolgerle in carta domopak trasparente dopo averle lavate e lasciate bagnate e cuocerle in microonde a 750W per 7-8 minuti, testanto la cottura con uno stuzzicadente. Una volta cotte, scolatele e schiacciatele grossolanamente con una forchetta.
In una padella antiaderente versate un goccio di olio d'oliva, se la volete soffriggete la cipolla, mettete le patate e le striscioline di formaggio. Con un cucchiaio di legno mescolate il tutto aggiungendo un po' di sale, pepe e se vi piace una spolverata di cannella (io non la metto). Lasciate rosolare da un lato e quando sarà di un bel colore dorato, aiutandovi con un piatto, girate il vostro frico e lasciate che si cuocia anche dall'altro lato.
A mio parere non è male anche mettere nell'impasto un tichinìn di peperoncino, come fanno le magiche donne di Flaibano!

Servite caldissimo!
Sicuramente serve della polenta.

Lo sentite? È il “profumo” del frico che sta già entrando nelle vostre case.

MATERIALE A CORREDO


Commenti all'articolo

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy. Attenzione però, i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.




© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
» contatti » privacy policy