Condividi su Facebook | Commenta

Walter Benjamin: Angelus Novus

Stato lettura: LIBRO ABBANDONATO
Difficile collocare criticamente la figura di Walter Benjamin: la sua originalitÓ di pensatore e la sua opera - saggi teoretici, aforismi, impressioni di viaggio, ricordi - trascendono la storia, la filosofia o la letteratura nella loro accezione corrente. Questa antologia, pubblicata per la prima volta nel 1962 da Einaudi, raccoglie i testi pi˙ rappresentativi, dai saggi filosofici Per la critica della violenza, Destino e carattere, Sulla facoltÓ mimetica, a quelli pi˙ letterari su Baudelaire, Kafka e Goethe: tutti scritti rivelatori di una particolare forma di saggismo in cui le źaffermazioni sulla vita╗ non possono prescindere dall'analisi di un determinato źpaesaggio culturale╗ (il saggio sulle AffinitÓ elettive diventa un trattato sull'amore e sul matrimonio nell'epoca moderna); e che mettono in luce le risorse di un laboratorio di pensiero tra i pi˙ fervidi e originali del Novecento.

Recensione

Letto circa un quarto, devo metterlo in - temporanea? - pensione, perchÚ non sono pi¨ portato per questi libri.
Vuoi saperne qualcosa di pi¨? Controlla se ho inserito citazioni di Walter Benjamin

Tutti i libri di Walter Benjamin

  • Angelus Novus (stato: Abbandonato)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Walter Benjamin
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Sulla lettura: un romanzo di sei parole?
    Genealogia di base della famiglia Moskat dal libro di Isaac Bashevis Singer
    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanistan, i talebani, e chi ha ragione
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog

    Commenta con Disqus!



    © il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

    Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti Ŕ distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

    Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi Ŕ proprietÓ intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
    Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima