Condividi su Facebook | Commenta

AUTORE: Howard Phillips Lovecraft

TRATTO DA: Lettere


Nel Gennaio del 1896 la morte di mia nonna gettò la casa in un’atmosfera cupa,d alla quale non uscì mai più. Le vesti nere di mia madre e delle mie zie mi riuscivano paurose e ripugnanti… Fu allora che la mia vivacità naturale si spense. Cominciai ad avere gli incubi più odiosi, popolati di cose che chiamai “Night Gaunts”, Magri Notturni… Erano cose nere, magre, rugose, con code lunghe e pelose, ali di pipistrello e nessuna traccia di un volto… Non avevano voce e la loro unica forma di vera tortura era l’abitudine di solleticarmi lo stomaco prima di afferrarmi e portarmi via con loro… In sogno mi trascinavano nello spazio a velocità paurosa e mi tormentavano e trafiggevano con i loro detestabili tridenti. Una volta sveglio li disegnavo. La mia unica preoccupazione, ogni sera, era di farmi restare sveglio e respingere i magri-notturni.
Categoria: MOTTO

COMMENTO ALLA CITAZIONE:

I Magri Notturni non compaiono nelle opere di Lovecraft perché erano un suo incubo ricorrente reale, un incubo che cominciò ad avere da ragazzo e che continuò negli anni e forse proprio per esorcizzare il quale cominciò a scrivere racconto d'orrore. I magri notturni hanno una forma complessa, ma il nome mi ha sempre richiamato alla mente il temibile Nyarlathotep perché questi di solito è scuro, si muove di notte o nell'ombra, è magro.

Cerchi altro? Torna a tutte le citazioni di Howard Phillips Lovecraft presenti tra le mie citazioni


Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi però ho notato che aveva inserito delle pubblicità e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima