Condividi su Facebook | Commenta

AUTORE: Philip José Farmer

TRATTO DA: Il tempo dell'Esilio

Gli Stati Uniti d'America sono una Repubblica Socialista Sovietica, mentre metà del mondo ruota intorno all'Asse dominato dall'Argentina, dove una dittatura militare tenta d'impadronirsi del mondo intero. La Luna è una colonia sovietica, Marte è occupato dai soldati dell'Asse. Il Papa viene ospitato su Marte, ossequiato formalmente, ma sorvegliato a vista. Alla distruzione dello stato di'Israele sono sfuggiti due soli individui. E un giorno la Terra si trasforma in un prato notturno, dove volano sciami di lucciole: la grande guerra nucleare è scoppiata, e i resti del genere umano emigrano su una grande flotta di astronavi. La terra rimarrà inabitabile per centinaia d'anni. In un turbinoso succedersi di emozioni, di estrapolazioni violente, di colpi di scena, assistiamo allo sconvolgente succedersi di violenza che potrebbe essere la storia dei nostri anni futuri.

Categoria: NARRATIVA

COMMENTO ALLA CITAZIONE:

Tratto dall'introduzione all'edizione italiana.

SCOPRI TUTTE le citazioni di Philip José Farmer presenti tra le mie citazioni

Recensioni libri di Philip José Farmer



Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi però ho notato che aveva inserito delle pubblicità e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima