Condividi su Facebook | Commenta

Citazioni, aforismi, motti celebri da libri o recuperati

Scegli e filtra una CATEGORIA: TUTTE Bostro Filosofia Motto Narrativa Scienze
CONSULTA L'ELENCO DI TUTTI GLI AUTORI DI CITAZIONI, AFORISMI, MOTTI

RICERCA per autore/libro/citazione:

Ti senti fortunato? Leggi una citazione casuale

Giorgio Bettinelli, "Brum Brum"
La cosa bella delle cose brutte è che prima o poi cominciano a finire; e se è vero che al cuor non si comanda, è anche vero che si può fare a meno di obbedirgli.
Categoria: Narrativa
Giorgio Bettinelli, "Brum Brum"
I ricordi non devono mai essere confrontati, solo custoditi e messi via senza lasciare che interferiscano nel delicatissimo meccanismo dello stupirsi.
Categoria: Narrativa
Giorgio Bettinelli, "Brum Brum"
La solitudine che ci si può spiegare, del resto, è una solitudine a metà: quella vera non ha motivi.
Categoria: Narrativa
Giorgio Bettinelli, "Brum Brum"
E' una delle sensazioni che ho sempre amato di più, e che così spesso mi ha dato l'illusione di essere libero e padrone dell amia vita: quel grappolo di minuti dalla consistenza indefinibile, quando non è ancora buio e non è già più giorno, e tu entri in un posto che non hai mai sentito nominare, con la consapevolezza che domani sarai già lontano, e che per altri mesi, per altri anni, per altri g [continua...]
Categoria: Narrativa
Giorgio Bettinelli, "Brum Brum"
Non mi sono mai piaciute le sigarette troppo leggere; o si fuma come si deve, mi sembra, o si smette di fumare...
Categoria: Narrativa
Giorgio Bettinelli, "Rhapsody in Black"
L'italiano, per inciso, ha un repertorio lessicali impagabile quando vuoi sfogarti; non i soliti e ritriti fuck o shit o merde o putain o shaise: tutto un ginepraio di espressioni fiorite, fantasiose, orripilanti e oscene con il quale puoi andare avanti per un quarto d'ora di fila, senza mai ripeterti!
Categoria: Narrativa
Giorgio Bettinelli, "Rhapsody in Black"
Dovunque si vada, è solo lì che si è.
Categoria: Narrativa
Gustave Flaubert, "L'Educazione Sentimentale"
[Madame Arnoux] era tornata a sedersi, ma aveva gli occhi fissi sulla pendola. Federico andava avanti e indietro fumando. Nessuno dei due trovava più niente da dire. Quando ci si separa, c'è un momento in cui la persona amata è già lontana da noi.
Categoria: Narrativa
Gustave Flaubert, "L'Educazione Sentimentale"
Ci sono uomini la cui missione in mezzo agli altri è di fare da intermediari; ci si passa sopra come su un ponte, e si va più lontano.
Categoria: Narrativa
Paulo Coelho, "L'Alchimista"
[ Il ragazzo è ripartito per le Piramidi, lasciandosi dietro Fatima, la donna amata. E' triste per lei, e l'alchimista gli dice: ] "Se quanto hai già trovato è fatto di materia pura, non potrà mai marcire. E tu, un giorno, potrai tornare. Se è stato soltanto un attimo di luce, come l'esplosione di una stella, allora non troverai più nulla quando ritornerai. Ma avrai visto un'esplosione di luce. E [continua...]
Categoria: Narrativa
Paulo Coelho, "L'Alchimista"
"[...] Dio mostra il futuro raramente, e per una sola ragione: perché è un futuro che è stato scritto per essere cambiato".
Categoria: Narrativa
Paulo Coelho, "L'Alchimista"
Quando si vedono sempre le stesse persone [...] alla fine queste cominciano a far parte della nostra vita. E quando divengono parte della nostra vita, cominciano anche a volerla modificare. Se non ci comportiamo come loro si aspettano, si irritano. Sembra che tutti abbiano l'idea esatta di come dobbiamo vivere la nostra vita. E non sanno mai come devono vivere la loro.
Categoria: Narrativa
Tiziano Terzani, "In Asia"
Se lei fosse andato a vivere negli Stati Uniti avrebbe avuto bisogno di dollari, ma lei è venuto in India. Qui ha bisogno di tempo.
Categoria: Narrativa
Tiziano Terzani, "In Asia"
Se Dio è morto in Occidente, in India ha ancora mille indirizzi.
Categoria: Narrativa
Tiziano Terzani, "In Asia"
Cambiare religione è difficile. E' un processo pericoloso che crea grandi confusioni. La cosa migliore è seguire la propria religione. Il buddismo può essere di aiuto ai cristiani, ma i cristiani è bene che rimangano cristiani.
Categoria: Narrativa
Tiziano Terzani, "In Asia"
"Ma come si vive in India?" - "Male, ma s'impara a morire, e anche quella è un'arte da mettere da parte"
Categoria: Narrativa
Tiziano Terzani, "In Asia"
Sono stato nel futuro e posso riferire che funziona. Ma ci piace?
Categoria: Narrativa
Tiziano Terzani, "In Asia"
La verità è che l'uomo è arretrato rispetto a tutti gli altri animali per il modo con cui elimina le sue feci. Gli animali non usano né acqua, né carta e sono pulitissimi. Invece noi dipendiamo da tanti oggetti e strumenti.
Categoria: Narrativa
André Gide, "L'Immoralista"
Chi potrebbe dire quante passioni e quanti pensieri fra loro in contrasto possono coabitare nell'uomo?
Categoria: Narrativa
André Gide, "L'Immoralista"
[Marceline] "capisco bene la vostra dottrina, perché è una dottrina, adesso. E' bella, forse, - poi aggiunse più piano, tristemente - ma sopprime i deboli". "E' quel che bisogna" risposi subito, mio malgrado.
Categoria: Narrativa
André Gide, "L'Immoralista"
La malattia era entrata in Marceline, ormai abitava in lei, la segnava, la sporcava. Era una cosa sciupata.
Categoria: Narrativa
André Gide, "L'Immoralista"
[Menalca] "E' a se stesso che ognuno pretende di assomigliare di meno. Ognuno si mette davanti un patrono, poi lo imita; non sceglie nemmeno il patrono che imita; accetta un patrono già scelto a priori. [...] Si ha paura di ritrovarsi soli; e non ci si trova del tutto. Questa agorafobia morale mi è odiosa; è la peggiore delle viltà.
Categoria: Narrativa
André Gide, "L'Immoralista"
"Quando parlo a uno di loro, mi sembra di parlare a tanti [...] Più assomigliano tra loro, e più sono diversi da me".
Categoria: Narrativa
André Gide, "L'Immoralista"
Le più belle opere degli uomini sono pervicamente dolorose. Quale dovrebbe essere il racconto della felicità? Niente è raccontabile, se non ciò che la prepara, e poi ciò che la distrugge. E io vi ho detto ora tutto ciò che l'aveva preparata.
Categoria: Narrativa
André Gide, "L'Immoralista"
Da allora fu quello che io pretesi di scoprire: l'essere autentico, "il vecchio uomo", quello che il Vangelo non vuole più; quello che tutto, intorno a me, libri, maestri, famiglia ed io stesso avevamo prima cercato di sopprimere.
Categoria: Narrativa
André Gide, "L'Immoralista"
Potersi liberare, è niente; il difficile, è saper essere liberi.
Categoria: Narrativa
Charles Bukowski, "Il Capitano è fuori a pranzo"
Nella morte non c'è niente di triste, non più di quanto ce ne sia nello sbocciare di un fiore. La cosa terribile non è la morte, ma le vite che la gente vive o non vive fino alla morte. Non fanno onore alla propria vita, la pisciano via. La cagano fuori. Muti idioti. Troppo presi a scopare, film, soldi, famiglia, scopare. Hanno la testa piena di ovatta. mandano giù Dio senza pensare, mandano giù l [continua...]
Categoria: Narrativa
Charles Bukowski, "Musica per organi caldi"
L'uomo è la fogna dell'universo.
Categoria: Narrativa
Charles Bukowski, "Factotum"
L'anima dell'uomo ha radici nello stomaco. Chiunque scrive molto meglio dopo una bistecca di manzo e una pinta di whiskey che non dopo una tavoletta di cioccolata da cinque cents. Il mito dell'artista morto di fame è una balla.
Categoria: Narrativa
Charles Bukowski, "Factotum"
Quando bevi, il mondo è sempre là fuori che ti aspetta, ma per un po' almeno non ti prende alla gola.
Categoria: Narrativa
Charles Bukowski, "Compagno di sbronze"
Ecco il problema di chi beve, pensai, versandomi da bere. Se succede qualcosa di brutto si beve per dimenticare; se succede qualcosa di bello si beve per festeggiare; e se non succede niente si beve per far succedere qualcosa.
Categoria: Narrativa
Charles Bukowski, "Compagno di sbronze"
La differenza tra Democrazia e Dittatura è che in Democrazia prima si vota e poi si prendono ordini; in una Dittatura non c'è bisogno di sprecare il tempo andando a votare.
Categoria: Narrativa
Charles Bukowski, "Taccuino di un vecchio sporcaccione"
Il sesso è una cosa interessante ma non ha un'importanza decisiva. Cioè è meno importante, dal punto di vista fisiologico, della defecazione. Un uomo può tirare avanti per 70 anni senza una figa ma può morire in una settimana se le budella non gli si muovono.
Categoria: Narrativa
E. T. A. Hoffmann, "Considerazioni filosofiche del gatto Murr"
Da quanto ne so e ne ho letto, l'amore in realtà non dev'essere nient'altro che uno stato psichico di malattia, che si rivela nel genere umano come una parziale follia, per cui si crede un oggetto qualche cosa di diverso da quello che è in realtà: per esempio, una cosuccia piccola e grassa che rammenda calze diventa una dea.
Categoria: Narrativa
Pierre Benoit, "L'Atlantide"
Guai a colui che svela il segreto dei suoi amori! Il Sahara stringe intorno ad Antinea la sua insormontabile barriera: per questo le più complicate esigenze di quella donna sono in realtà più pudiche e più caste che non possa esserlo il tuo matrimonio col suo osceno lusso di pubblicità, le pubblicazioni, gli annunzi, le partecipazioni, tutto quello che serve a informare un popolo beffardo e vile c [continua...]
Categoria: Narrativa

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima