Condividi su Facebook | Commenta

Citazioni, aforismi, motti da L'amore ai tempi del colera, di Gabriel Garcia Marquez

AUTORE FILTRATO: Gabriel Garcia Marquez
LIBRO FILTRATO: L'amore ai tempi del colera
CENT'ANNI DI SOLITUDINE, di Gabriel Garcia Marquez
DELL'AMORE E DI ALTRI DEMONI, di Gabriel Garcia Marquez
IL GENERALE NEL SUO LABIRINTO, di Gabriel Garcia Marquez
L'AMORE AI TEMPI DEL COLERA, di Gabriel Garcia Marquez
L'AUTUNNO DEL PATRIARCA, di Gabriel Garcia Marquez
MEMORIA DELLE MIE PUTTANE TRISTI, di Gabriel Garcia Marquez
VIVERE PER RACCONTARLA, di Gabriel Garcia Marquez
Gabriel Garcia Marquez, "L'amore ai tempi del colera"
Era inevitabile: l'odore delle mandorle amare gli ricordava sempre il destino degli amori contrastati. Il dottor Juvenal Urbino lo sentì non appena entrato nella casa ancora in penombra, dove si era recato d'urgenza a occuparsi di un caso che per lui aveva smesso di essere urgente già da molti anni. Il rifugiato antillano Jeremiah de Saint-Amour, invalido di guerra, fotografo di bambini e suo avve [continua...]
Categoria: Narrativa
Gabriel Garcia Marquez, "L'amore ai tempi del colera"
Si può essere innamorati di diverse persone per volta, e di tutte con lo stesso dolore, senza tradirne nessuna, il cuore ha più stanze di un bordello.
Categoria: Narrativa
Gabriel Garcia Marquez, "L'amore ai tempi del colera"
Un uomo sa quando sta diventando vecchio perché comincia ad assomigliare a suo padre.
Categoria: Narrativa
Gabriel Garcia Marquez, "L'amore ai tempi del colera"
i sintomi dell'amore sono gli stessi del colera.
Categoria: Narrativa
Gabriel Garcia Marquez, "L'amore ai tempi del colera"
...gli esseri umani non nascono sempre il giorno in cui le loro madri li danno alla luce, ma che la vita li costringe ancora molte altre volte a partorirsi da sé.
Categoria: Narrativa
Gabriel Garcia Marquez, "L'amore ai tempi del colera"
Fu così che si trovò quando meno se l'aspettava nel santuario di un amore estinto ancor prima di nascere
Categoria: Narrativa
Gabriel Garcia Marquez, "L'amore ai tempi del colera"
Lo spaventò il sospetto tardivo che è la vita, più che la morte, a non avere limiti.
Categoria: Narrativa

1



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima