Citazioni, aforismi, motti di James Graham Ballard

Elenco citazioni e aforismi, ordine per autore/libro

James Graham Ballard, "Deserto d'acqua"
La successione di giganteschi sommovimenti geofisici che avevano trasformato il clima della Terra aveva avuto inizio sessanta o settant'anni prima. Una serie di violente tempeste solari durate parecchi anni, provocate da una improvvisa instabilità del sole, aveva allargato le cinture di Van Allen e aveva diminuito l'attrazione gravitazionale della Terra sugli strati esterni della ionosfera. Man ma [continua...]
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "Foresta di Cristallo"
E' tale l'innato ottimismo del genere umano, tale la nostra convinzione che sopravviveremo a qualunque diluvio o cataclisma, che quasi tutti noi inconsciamente reagiamo con un'alzata di spalle agli avvenimenti che sconvolgono in questo momento la Florida, fiduciosi che si escogiterà qualche sistema per evitare la crisi quando arriverà.
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "Foresta di Cristallo"
«La malattia è contagiosa, si. Ma sono necessari anni di esposizione e di contatto perché si trasmetta. Il periodo di incubazione può richiedere venti o trent'anni». «Come la morte. Bene [...] Quello di cui i nostri timorosi compagni di viaggio non sembrano rendersi conto, dottore, è che fuori della vostra colonia [un lebbrosario] c'è semplicemente una colonia più grande».
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "Il Giorno della Creazione"
Pareva che il Mallory avesse cancellato tutti i rumori al suo passaggio: come se volesse smontare se stesso pezzo per pezzo, rendendosi inafferrabile per i miei sensi, aveva eliminato i pesci dalle sue acque, scacciati gli uccelli dai rami, cancellandosi poco per volta completamente, così come moriva nella mia mente il sogno che lo aveva alimentato.
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "Il Giorno della Creazione"
La verità non è che la bugia in cui più ci piacerebbe credere.
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "Il Giorno della Creazione"
Gli autori dei documentari televisivi sulla natura e quelli dei polpettoni sentimentali a puntate sono individui della stessa pasta: venditori di fumo attrezzati per truffare la gente con gli strumenti tecnologici del duemila, piazzisti di una natura confezionata e omogeneizzata dalla scienza, affinché sia più appetibile e rassicurante.
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "Il Giorno della Creazione"
Il deserto avanzante non si annunciava platealmente con un fronte di dune in movimento, ma con il costante intensificarsi di segnali quasi impercettibili, come ad esempio l'insolito baluginio di riflessi nella savana all'imbrunire, o il verde sempre più sbiadito della foresta lungo i canali in secca, che faceva pensare a uno smeraldo privato per incanto della sua luce.
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "Il Vento dal Nulla"
Tutti [i rapporti sulla situazione nel mondo] dimostravano una cosa: l'intera popolazione di uno Stato tra i più industrializzati, equipaggiato con perfetti sistemi di comunicazione e di trasporto, in possesso di enormi riserve di cibo e carburante, era stata sorpresa impreparata da uno dei più antichi fenomeni naturali. Tutto sommato gli esseri umani avevano dimostrato di possedere meno risors [continua...]
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "La Zona del Disastro"
A quella età, ricordo, mi sembrava che la vita si stendesse eterna, dinanzi a me, al punto che la sua durata pareva identificarsi con l'eternità. Con il passare degli anni, però, scoprirai che le cose degne di essere vissute hanno limiti ben definiti, e in particolare limiti di tempo: dalle cose più semplici, come un fiore o un tramonto, a quelle più importanti, come il matrimonio i figli e così v [continua...]
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "La Zona del Disastro"
Nella zona del disastro ciascuno di noi c'è già ed è troppo tardi per uscirne.
Categoria: Narrativa
James Graham Ballard, "Terra Bruciata"
La siccità che affliggeva il mondo ormai da cinque mesi era conseguenza della mancanza d'acqua che negli ultimi lustri aveva torturato sempre più estese zone della Terra. [...] I quattro milioni e mezzo di chilometri quadrati irrigati dal Rio delle Amazzoni si erano ridot-ti a meno della metà. Decine dei suoi affluenti si erano inariditi completamente, e ricognizioni aeree avevano mostrato che [continua...]
Categoria: Narrativa

[ Pagina 1 di 1 ]
Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

» www.bostro.net » contatti
» Privacy Policy

Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net