Condividi su Facebook | Commenta

Citazioni, aforismi, motti di Cormac McCarthy

AUTORE FILTRATO: Cormac McCarthy
CAVALLI SELVAGGI, di Cormac McCarthy
CITTÀ DELLA PIANURA, di Cormac McCarthy
IL BUIO FUORI, di Cormac McCarthy
NON È UN PAESE PER VECCHI, di Cormac McCarthy
OLTRE IL CONFINE, di Cormac McCarthy
SUTTREE, di Cormac McCarthy
Cormac McCarthy, "Cavalli Selvaggi"
I nomi delle cose che hanno il potere di piegarci cambiano col tempo. Le convenzioni sociali e l'autorità lasciano il posto alle malattie.
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Cavalli Selvaggi"
I vaqueros gli chiesero di Rawlins, col quale erano stati più amici e si dimostrarono dispiaciuti che non tornasse, ma dissero che un uomo perde troppe cose quando lascia il proprio paese. Secondo loro non era un capriccio del caso che un uomo nascesse in un posto e non in un altro, e aggiunsero che il clima e le stagioni di una terra forgiavano anche il destino e il carattere degli uomini, cose c [continua...]
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Città della pianura"
Se potessi, cavalcherei senza mai voltarmi. Andrei avanti fino a trovare un posto in cui non ci fosse traccia di nessun giorno della mia vita.
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Il Buio Fuori"
Appeso all'albero che gli faceva da sepolcro, il calderaio era un vero prodigio agli occhi degli uccelli. Gli avvoltoi che vennero di giorno a curiosare con i becchi adunchi fra i bottoni e le tasche del suo vestito, come osceni animali domestici, lo lasciarono ben presto spogliato parimenti degli stracci e della carne. La mandragola nera spuntò sotto l'albero, come fa sempre là dove cade al suolo [continua...]
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Il Buio Fuori"
Scese su di lui la notte lunga e fredda, attraverso i boschi, e una quiete spettrale. Come se anche i grilli e gli uccelli notturni vivessero nel terrore ... gli alberi iniziarono a chiudersi intorno a lui, forme maligne e funeste si sviluppavano come enormi androidi, evocati dall'inconsistenza aliena di queste carni in collisione tra di loro.
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Non è un paese per vecchi"
Questa tua idea di ricominciare daccapo. Che poi ce l'abbiamo un po' tutti. Non si ricomincia mai daccapo. Ecco qual'è il problema.
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Non è un paese per vecchi"
Io non ho nemici. Non permetto che esistano.
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Oltre il Confine"
Lì dove le aspettative sono poche, le delusioni sono rare.
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Oltre il Confine"
Disse che la gente crede che la verità di una cosa stia in quella cosa, indipendentemente dalle opinioni di coloro che la osservano [... Invece] ciò che dà significato alle cose è unicamente la storia di cui queste sono state partecipi. Ma dov'è collocata quella storia?
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Suttree"
Tempo fa mi hai detto che credevi in Dio. Il vecchio agitò una mano. Può darsi, disse. Ma non vedo perché lui dovrebbe credere in me. Oh, mi piacerebbe parlarci un attimo, se potessi. Che cosa gli diresti? Be', credo che gli direi semplicemente, direi: Aspetta un secondo, Aspetta un secondo prima di darmi addosso. Prima che tu apra bocca vorrei solo sapere una cosa. E lui direb [continua...]
Categoria: Narrativa
Cormac McCarthy, "Suttree"
Da qualche parte nella foresta livida lungo il fiume è in agguato la cacciatrice, e tra i pennacchi di grano e nella moltitudine turrita delle città. Opera in ogni dove e i suoi cani non si stancano mai. Li ho visti in sogno, sbavanti e feroci cogli occhi pazzi di una fame vorace d'anime di questo mondo. Fuggili.
Categoria: Narrativa

1



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima