Condividi su Facebook | Commenta

Serata Hamburger

Categoria: CUCINA

Inserito in DATA: 18/07/2020
Vai ai COMMENTI
Dovrei mangiare solo verdura, carboidrati sconditi, latticini magrissimi e tofu, ma che vita del cazzo sarebbe?
Parlando con amici su Facebook mi ritorna alla mente dei tizi che seguivo qualche anno fa su Youtube, i leggendari BBQ Pit Boys.
Questi tizi sono grandiosi: paradigmi dell'America tipicizzata, robusti è dir poco, tatuaggi, barbe, capelli lunghi, immancabili jeans, cappelli da cowboys, armi, mani sporche, e nel loro barbecue cucinano di tutto ed evitano solo una cosa: le fighetterie stranosessuali alla Masterchef!
Mi guardo due o tre video ed è deciso: stasera hamburger di manzo!
Compro 500gr di manzo macinato. Dimentico la cipolla, cazzo! La pancetta pure, o meglio era tardi e non ho trovato della pancetta tagliata grossa, inoltre ho pensato: "Ok facciamoci male, ma non strafiamo".
Arrivato a casa lascio la carne fuori dal frigo mentre mi gusto una buona Guinness interrotta dal pianto di Simone che richiedeva un cambio di pannolino, quindi mi metto all'opera sul manzo e lo impasto con: uovo (tuorlo e albume), sale, pepe, noce moscata, curry, cumino, erba cipollina, rosmarino, origano, prezzemolo, uno sbit di paprika senza dire nulla alla mia morosa.
Una volta impastato faccio le forme, un hamburger più grande e due un po' più piccoli ma chi se ne frega, sono comunque tre belle sleppe, li schiaccio e faccio una depressione centrale con le dita per evitare che si gonfino troppo al centro, un trucco visto proprio in un video dei BBQ Pit Boys!
Faccio saltuariamente un "Yeah" col pollice come fanno loro.
Metto del burro in padella, lo allargo bene e ci piazzo sopra la carne mentre io affetto il pomodoro, preparo la lattuga, taglio il pane e preparo una seconda padella pulita con coperchio.
Giro la carne una volta sola e la schiaccio un po' per vederne uscire i succhi, cosa che mi gasa, e aggiungo ancora un po' di burro sopra agli hamburger appena girati.
Una volta cotti li tolgo dalla padella, nella quale metto invece il pane tagliato affinché si tosti leggermente all'interno assorbendo il burro e i succhi emessi dalla carne.
Preparazione: un velo di senape, una sottiletta normale, la bistecca, salsa barbecue, due fette di pomodoro, lattuga, ketchup, una sottiletta cheddar. 
Chiudo tutto nella carta stagnola e metto questi graziosi pacchetti nella seconda padella con coperchio e fuoco basso, avessi una bistecchiera risolverei con quella ma non ce l'ho e non posso comprarla perché in casa non abbiamo più spazio neanche per un "bighe di cop"!
Il risultato è meraviglioso: appena scarto la stagnola mi sembra di vedere un fiore sbocciare alla vita sotto la luce del sole.
Meraviglia. 
Sono buonissimi.
Come al solito sono venuti quasi sadici, uno è più che sufficiente per stroncarti quindi il secondo lo mando giù aggiungendo salsa barbecue come insegnò Sua Santità Adam "ManVsFood" Richman: fai fatica? Aggiungi salsa!
Il trucco funziona.
Finisco di scolare la birra, emetto un rutto che spaventa il povero Simone, e la cena è conclusa.

Materiale a corredo


Commenti all'articolo

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy. Attenzione però, i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.



Commenta con Disqus!



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima