VAI ALLA HOME PAGE VAI AL MIO BLOG
Se la vita ora mi ha portato in questo percorso, beh, respiro a fondo, e lo affronto con coraggio. (Dez)
CATEGORIE:

La razionalità della legge


DATA: 19/03/2008 - CATEGORIA: PENSIERI COMMENTA
La razionalità della legge. L'inesorabile razionalità, necessità, con cui è costruita e che ne regola il funzionamento. Adesso vi racconto una storia.
La razionalità della legge La razionalità della legge. L'inesorabile razionalità, necessità, con cui è costruita e che ne regola il funzionamento. Adesso vi racconto una storia.
E' un mio meccanico.
Ieri sera era arrivato a casa, si era accorto di essere in riserva ed ha pensato: "Meglio andare a mettere benza, si sa mai che debba fare qualcosa di corsa nel mezzo della notte". Ci pensi sempre, al peggio; un malore notturno, un incidente qualsiasi.
Lui è di xxx, un paesino friulano; è andato dal benzinaio, ha fatto gasolio, e mentre stava per ripartire, per uscire dal piazzale del distributore, ha visto arrivare una macchina dei vigili. I vigili gli sono passati davanti, quindi lui è uscito dietro di loro.
Procedevano sulla stessa strada.
Dopo qualche decina di metri i vigili inchiodano ed escono. Gli contestano il non avere le cinture. Lui dice "Me le sarei messe", ma loro replicano che apposta hanno rallentato mentre era fermo; hanno visto che non aveva le cinture, quindi hanno deciso di ripartire e dargli una decina di metri per vedere se se le sarebbe messe.
Lui ha detto che era uscito solo per fare benzina e stava andando a casa, ha detto che abita lì a xxx.
Ma quando si dice "Mentalità quadrata"...
In sostanza 70€ di multa e 5 punti di patente.
Se poi penso che io a xxx ho fatto un sorpasso in moto con linea continua e mi sono beccato 36€ e 2 punti bisogna proprio capire se (e quanti, eventualmente) chi ha fatto la tabella delle multe aveva dei neuroni ancora funzionanti.
La legge è razionale, ma è tridimensionale, come il mondo in cui viviamo; quando viene applicata in questo modo assurdo, senza che il soggetto che la applichi vi si impegni un attimo, diventa - appunto - quadrata, ossia bidimensionale.
Non ci vuole tanto. Ma al mondo non è vero che ci sono 6 miliardi di esseri umani, ce ne sono molti meno; gli altri sono automi, scherzi della natura, i cui atti sono regolati non dalla coscienza, ma da causalità fisiche, interazioni neuronali con meccanismi fisici di base. Non vi è in loro libero arbitrio; vi è la reazione ad un programmazione.
E' a loro che si guarda, per costruire i robot.


Inserisci un commento

Nome: Email: 2+1=?


Parental Advisory Bostro.Net
Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia!

Qualsiasi utilizzo non autorizzato dei contenuti pubblicati dal dominio www.bostro.net va segnalato al Bostro e bisogna richiedere la sua autorizzazione.

» www.bostro.net » info[at]bostro.net

» Privacy - Feed RSS
Original Friulano
ORIGINAL FRIULANO!
KTM 990 Adventure Bostro.Net