Condividi su Facebook | Commenta

Charles Baudelaire

Incipit ai Fiori del Male

Stoltezza, errore, peccato, avarizia
occupano i nostri spiriti e tormentano
i nostri corpi e, come mendicanti
che i loro insetti nutrono, educhiamo
piacevoli rimorsi. Son caparbi
i peccati, vigliacchi i pentimenti;
le nostre confessioni lautamente
ci facciamo pagare, e nel fangoso
sentiero ritorniamo lieti, illusi
d'aver lavato con lacrime vili
tutte le nostre macchie. Sul guanciale
del male, a lungo il Trismegisto Satana
lo spirito incantato culla, e il ricco
metallo della nostra volontà
vien svaporato da quel dotto chimico.
Regge il Diavolo i fili che ci muovono!

Altre poesie di Charles Baudelaire

Abele e Caino - di Charles Baudelaire
Donne Dannate - di Charles Baudelaire
Il Gatto - di Charles Baudelaire
Incipit ai Fiori del Male - di Charles Baudelaire
Inno alla bellezza - di Charles Baudelaire
Litanie di Satana - di Charles Baudelaire
Spleen - di Charles Baudelaire
Tristezze della Luna - di Charles Baudelaire
Una Carogna - di Charles Baudelaire
Cerca libri di Charles Baudelaire oppure anche citazioni e aforismo di Charles Baudelaire

Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi però ho notato che aveva inserito delle pubblicità e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima