Facebook | Commenta | È mercoledì 10/08/2022

Bostro-X

Ode a una vacca immolata

Lascia sul mio palato il fievole aroma di carne putrescente,
rendi il mio alito quale quello d'un morto, d'un risorto.

Il tuo colore così acceso mi riempie l'animo di speranza
di un pasto per lo spirito e per le mie interiora così saggio.

Di quale sacro manzo fosti parte, di quale sorriso spento rifletti
l'allegria mentre frigoli nella mia nuova padella?

Sei così bella che ti mangerei, che ti mangerò,
che ti rosicchierò e poi rutterò ed infine ti espellerò
in nuove fantasiose forme, gioiose e gloriose,
degne della tua maestà, o costata divina.

Inserita in data: 28/07/2014

Altre poesie di Bostro-X

La notte della sagra - di Bostro-X
Ode a una vacca immolata - di Bostro-X
Cerca libri di Bostro-X oppure anche citazioni e aforismo di Bostro-X

Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus ma siccome non mi piacciono le pubblicità a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete. A me non cambia nulla (anzi).

© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO

Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima