Condividi su Facebook | Commenta

Vincenzo Cardarelli

Sgombero

Far le valige, sgombrare
inebriante e tetra occupazione.
Sono colpi di zappa
in quella terra lurida e consunta
ch'è il nostro passato.
Fra i ricordi che affiorano
quale ossame sospetto
ritrovo a volte,
delle mie fuggitive ispirazioni,
documenti illeggibili
e disperanti come palinsesti.
Io non ho più occhi
per decifrarli.
Vecchi fogli, illusioni tramontate,
reliquie di gioventù,
polline denso, infruttuoso e vano,
mi piange il cuore a guardarvi,
oggi che ho il petto gonfio
dei miei rimorsi
e delle sofferte ingiustizie.

Inserita in data: 31/03/2022

Altre poesie di Vincenzo Cardarelli

Sgombero - di Vincenzo Cardarelli
Cerca libri di Vincenzo Cardarelli oppure anche citazioni e aforismo di Vincenzo Cardarelli

Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus ma siccome non mi piacciono le pubblicità a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete. A me non cambia nulla (anzi).

© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO

Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima