Condividi su Facebook | Commenta

Anonimo

Il vaţ dal Arzýn

I ven chi a pousÔ ta lor Val ch'an lascjÔt
e, cidýn cidýn, i scolti l'Arzýn
che biel plan al mi conta ce che l˘r an passÔt.
Ma f˛rsit una dý lu sintarýn a vaţ:
no podýnt fevelÔ al finirÓ di contÔ.

T.V.

Poesia sostanzialmente anonima perchÚ T.V. non so chi sia. E' scritta su una piastra appesa al cimitero di Pozzis.
Qui la foto.


Altre poesie di Anonimo

Chiome d'oro - di Anonimo
Il vaţ dal Arzýn - di Anonimo
Cerca libri di Anonimo oppure anche citazioni e aforismo di Anonimo

Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi per˛ ho notato che aveva inserito delle pubblicitÓ e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti Ŕ distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi Ŕ proprietÓ intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima