Sezione TRANSALP: Manutenzioni Customizzazioni Gomme Consigli vari

Pulizia carburatori Transalp 650

Prima alcuni vuoti, a medi giri, diciamo compresi dalle prime accelerate oltre al minimo fino a 3.500-4.000 giri. Oltre, la moto va bene; sotto tiene il minimo bene. A metà... va male!
All'inizio erano solo vuoti che duravano non molto, diciamo una ventina di km, e si presentavano perlopiù quando la moto prendeva umido.
Poi sono peggiorati.
I vuoti si sentono in accelerazione, non si riesce a far superare alla moto i giri limite; poi, quando li supera, un'accelerazione improvvisa e la moto va!
E' piuttosto pericoloso, quando il problema diventa grave. Un esempio? Facevo una curva di un tornante, la moto in curva comincia a borbottare, ché i giri erano scesi troppo, e rischio di cadere; accelero per tenerla su, e in uscita di curva lei parte di colpo e mi trovo con la ruota dietro in totale derapata! Bello da vedere, ma ho visto veramente la morta in faccia...
Ho smontato i carburatori: una membrana è crepata. Un piccolo taglio lungo circa 2 mm. L'altra... ora che scrivo devo ancora vederla, ma dev'essere messa peggio, visto che già si vede che il cilindro si muove male.
Il problema poi è, come si riesce a vedere dalle foto, che dentro il carburatore è pieno di sabbia! Sabbia del Sahara!
Sono riuscito a smontare il carburatore. Staccati tutti i 2.000 tubicini che lo imprigionano, mollate le fascette dei due manicotti che lo tengono ai cilindri con un po' di forza ed un aiuto di una persona più competente sono riuscito a toglierlo. Dentro lo sporco non è tantissimo, la seconda membrana (quella anteriore) è intatta. Per sicurezza comunque le cambio entrambe.
La Honda non vende ovviamente la singola membrana ma solo il corpo intero di cilindretto alla modica cifra di... meglio che non lo sappiate. Tuttavia, grazie alla solita mitica LissTA, ho trovato un rivenditore tedesco che vende le membrane singole, se vi interessa è www.motorradbay.de.
Con un pennello e della benzina comincia ora la paziente opera di pulizia di tutto il blocco.
Nel frattempo ho anche ordinato dei nuovi getti del massimo da 125. In LissTA siamo indecisi: in una configurazione come la mia - collettori arrow, scarico Leovince, filtro aria K&N - forse sono "troppo", forse il 128 era preferibile, ma ho deciso di osare.
Vi farò sapere cosa ne sarà della mia moto (spero) a breve!
Negli ultimi tempi il destino decide al mio posto.
I getti da 125 non sono disponibili, e non lo saranno per un bel po' causa... Agosto!
Non vi sono misure intermedie, quindi pur di fare qualche modifica ho preso quelli da 128 che presumibilmente mi faranno aumentare l'autonomia di 500 metri ogni 50 chilometri!
Fico eh?
Sinceramente, non consiglierei mai a nessuno di mettere le mani sui carburatori, se non ha manualità sufficiente.
Lo smontaggio di suo è già un casino, ma come ogni cosa, il problema è il rimontaggio.
Le membrane sono arrivate, e le ho montate, pressoché senza problemi. ALmeno penso, visto che devo ancora accendere la moto.
Coi getti il discorso è già più complesso. Ovvero: quanto stringerli? Cioè, avvitandoli, quand'è che mi devo fermare?
La risposta è sempre la solita: "Stringili sufficientemente. Nè troppo, nè poco". Se non hai manualità meccanica, non puoi capirlo. Io sinceramente li ho stretti a caso.
Ma il rimontaggio del carburatore, come dicevo, è il vero dramma. Ad esempio, i due manicotti che escono dai cilindri e si infilano nell'airbox quando vanno montati, prima dell'airbox o dopo? Io li avevo prima sfilati dall'airbox, togliendolo, e poi li avevo tolti. Il processo inverso è però parso quasi subito impossibile: li ho messi, ed ho provato a reinfilarli nell'airbox, ma nulla da fare! Non etravano!
Allora li ho tolti, li ho messi sull'airbox mettendo la pasta sigillante sui bordi delle linguette, quindi ho bestemmiato mezz'ora prima di riuscire a mettere l'airbox inserendo anche i manicotti. Un disastro!
Ma il peggio doveva ancora venire: a parte tutti i tubi tubetti e tubicini di merda che devi attaccare con uno spazio di lavoro microscopico.
Ma dio cannone... i due Starter sono un inferno!
Non si poteva ideare un altro modo, tipo i tubetti fascettati?!?
Invece no, vanno avvitati con una chiave, ma non c'è lo spazio per la chiave! Conviene avvitarli con un cacciavite facendo leva sulla dentature, ma la si distrugge!
Ed il peggiore è quello sulla destra, quello è l'inferno!
Non c'è spazio per posizionarlo, le dita passano appena, o lo posizioni, o lo avviti!
Io ci ho speso ormai un'ora, e penso di averne completamente disfatto la filettatura!
In sincerità, ragazzi: LAVORO SCONSIGLIATISSIMO! ANDATE DA UN MECCANICO!
Oltretutto è un componente troppo delicato!
Lavoro completato. Difficilissimo rimontare il carburatore, soprattutto avvitare i due cavi dello starter. Fate attenzione, sono posizionati malissimo (soprattutto quello di destra) e sono in plastica. Vanno ben posizionati, quindi avvitati a mano pian piano per essere sicuri di centrare bene la filettatura, altrimenti la plastica si rovina. Peccato che lo spazio sia sufficiente a malapena per lavorare con due dita. Se rovinate un po' la filettatura, fermatevi subito, rifatella alla meglio con un taglierino, quindi riprovate con calma e pazienza.

Commenti sull'elaborazione dei getti

Allora, posso intanto dire che il motore cambia. E' meno a strappi, probabilmente ai bassi un po' meno potente, tuttavia è molto molto più lineare! Inoltre sono stato sullo Stelvio per provarla bene (altitudine quasi 2.800 metri) e i problemi di respirazione del motore, tipici del Transalp 650, sono molto meno rimarcati, anche se bisogna dire che sussistono.
Insomma, non saprei proprio se consigliare questa modifica. I consumi sono leggermente diminuiti, senza ombra di dubbio, anche se di poco.
Faccio però fatica a capire bene cosa imputare ai getti, visto che da molto guidavo la moto non al meglio di se stessa!
Tuttavia, penso che questo tipo di erogazione ora sia preferibile in fuoristrada, mentre su asfalto anche se si lasciano i getti originali non fa molta differenza.
Sicuramente i giri li prende meglio, ma non cambia in maniera radicale, quindi non so se vale la pena. Se siete versatili con lo smontaggio componenti, e sapete smontare il carburatore, allora (visto l'esiguo costo dei getti) potete farlo, ma vi sconsiglio di spendere soldi da un meccanico solo per questo lavoro. Se già deve smontare i carburatori si, altrimenti lasciate perdere...



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS