Condividi su Facebook | Commenta

DESCRIZIONE DELL'IMMAGINE:

Dimenticavo, come avete potuto notare, oltre a un nuovo fantastico carrello barbecue fa-da-me-rda, ora ho una nuova griglia. Un barbecue, anzi. Che dire? E' il kettle Weber. Fatto bene, solido, resistente, versatile. Ci puoi cuocere da uno spiedino a una coscia di maiale. Grande, ma basta sistemare i separatori inclusi di carbonella per limitare la zona di cottura se si è soli o in due, altrimenti può cucinare per molte persone. Facile da pulire con il sistema ad alette, facile da aprire, nel complesso basta farci una o due griglie e si capisce subito l'utilità della presa d'aria per ridurre il calore e le fiamme. Basta chiuderlo e chiudere l'aria e la carbonella si spegne, pronta per la prossima volta, con un notevole risparmio. Pulirlo è facilissimo e non ho più i problemi di cenere che avevo con la classica griglia in lamiera. E' robusto, un amico ce l'ha da dieci anni usato quasi ogni settimana ed è ancora come nuovo. Quindi? Cosa non mi piace? La griglia è a mio avviso a maglie troppo larghe e farci la polenta diventa un'impresa; certo, posso prendere la griglia migliorata ma dovrei spenderci altri soldi. Anche gli spiedini sono un problema perché la forma tonda non aiuta e il bordo li tiene bassi e difficili da riprendere, ma si combina. La griglia della carbonella pure è a maglie troppo grandi e se non si usano i bricchetti diventa un problema perché cade tutta sul fondo, dovrei prendere un accessorio ma siamo al punto di partenza. Del resto perché non prendere i bricchetti, che vanno bene e in offerta quelli weber - che durano un'infinità - sono pure convenienti? Ciò che invece mi piace veramente meno è il CONCETTO: non sopporto di mettermi davanti alla griglia e non vedere nulla di ciò che faccio, non sentire sfrigolare... è alienante. Certo, si può grigliare senza il coperchio ma ho notato che 1) tutto aperto la carbonella si consuma più rapidamente e soprattutto 2) la distanza tra la griglia e la carbonella è troppa e non c'è molta trasmissione di calore e diventa dunque obbligatorio chiudere il coperchio. Questa è la cosa che più mi da fastidio. Non mi frega nulla di cotture indirette e robette da "serial griller influencer", voglio arrivare a casa dal lavoro e cuocermi delle bistecche in santa pace e ritrovarmi a bere una birra fissando una sfera nera è proprio alienante.

NOME IMMAGINE: 20220510_200957.jpg




© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO

Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima