Condividi su Facebook | Commenta

Ritiro Transalp XL650V 22/12/2005

Introduzione

22 dicembre 2005. Il giorno del ritiro della mia prima moto, una Honda Transalp XL650V del 2001.
CATEGORIA GALLERIA: MOTO
Ritiro Honda Transalp
E' il giorno del ritiro della mia prima moto, una fantastica Honda Transalp XL650V del 2001 con circa 21.000 km.
L'ho comprata usata in un concessionaria BMW di San Fior di Conegliano.
Era il giorno 22/12/2005 ed entravo ufficialmente nel mondo del motociclismo.
Potete leggere la nascita della mia carriera motociclistica nel mio BLOG "Come sono diventato un motociclista".
Di seguito cito giusto le parti essenziali riguardanti il ritiro della moto.
Voglio andare su presto per tornare indietro col sole. Sono circa 60 km, fa freddo e non voglio tornare col buio ché ho paura e comunque farà ancora più freddo. Metto il mio vecchio chiodo che ho comprato all'età di 16 anni fortunatamente abbondante, un maglione di lana, guanti da sci, compro un casco integrale, ho i miei jeans e gli anfibi e un paio di calzoni da tuta di riserva. Tuttavia io e mio fratello partiamo con notevole ritardo a causa del lavoro. Arriviamo, il venditore va a prenderla al lavaggio, me la porta, e neppure la riconosco, tanto poco l'ho vista. C'è una rampa per uscire, il tipo mi fa "Ce la fai a fare la rampa" ed io spavaldo "Si certo, non c'è problema".
Poi ci penso un attimo, e gli chiedo "Una sola cosa: la prima è in su o in giù?".

Lui mi guarda, mi guarda, mi guarda, sale sulla moto, fa la rampa, io lo raggiungo, lui si accende una cicca, me ne offre una e mi dice "Aspetta che ti spiego qualcosa" e mi fa un mini corso di guida, spiegandomi anche fanali, frecce, e via dicendo.

Il parcheggio della concessionaria è grande, con una lunga aiuola nel mezzo: mi dice di fare due prove di guida per abituarmi alle curve. Sono i miei primi metri, e sono gasatissimo, mio fratello mi fa qualche foto ed ancora oggi ogni volta che le guardo mi emoziono. Faccio due giri, ok, ce la posso fare. "Dove devi andare?" mi chiede il venditore. "A Codroipo" rispondo. "Oh signore, chiamami domani per farmi sapere che sei arrivato!" - Sono le 16 circa, il sole cala veloce, fa un freddo becco ed io mi innesto nella statale, con mio fratello in auto che mi segue.

Che figata! Ad un certo punto ho spazio davanti e provo ad accelerare bene! Fantastico, mi pare di sfrecciare alla velocità della luce! A Sacile mio fratello si ferma al nostro salone, fa ormai buio e io mi fermo con lui per mettermi i calzoni della tuta sopra ai jeans. Lo saluto, e parto, da solo: destinazione Codroipo.

Che freddo che ho patito durante quei km! Erano mi pare -4°C! A Casarsa sento le ginocchia bollirmi! Temo un problema al motore, invece sono talmente congelato che ho la sensazione di dolore del bruciore!

Il Bostro-X, lì 22/12/2005


Commenta con Disqus!



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima