Facebook | Commenta | È mercoledì 01/02/2023

Bruce Chatwin

Fonte/libro: Le Vie dei Canti

Nell'Australia aborigena ci sono regole precise per tornare indietro, o meglio per arrivare cantando  al luogo cui appartieni: il luogo del tuo concepimento,  il posto dove è custodito il tuo Ouringa.
Solo allora puoi diventare - o ridiventare - l'Antenato.  é un concetto abbastanza simile al misterioso detto di Eraclito: «I mortali e gli immortali, vivi nella morte, morti nella vita degli altri».
Limpy ci precedeva zoppicando. Noi lo seguivamo  in punta di piedi. Il cielo era incandescente, e ombre nette cadevano di traverso sul sentiero. Un rigagnolo gocciolava giù per il dirupo.
«Il posto dei tjuùnga è lassù! » disse Limpy sottovoce,  indicando una fessura scura sopra le nostre teste.
In una radura c'erano tre letti da ospedale, con la rete metallica e senza materasso, e sopra erano distesi i tre uomini moribondi. Erano quasi degli scheletri, e avevano perso barba e capelli. Uno era abbastanza in forze per sollevare un braccio, un altro per dire qualche parola. Quando sentirono chi era Limpy, tutti e tre sorrisero di cuore con lo stesso sorriso sdentato.
Arkady li stava a guardare con le braccia conserte.
«Non sono meravigliosi?» bisbigliò Marian prendendomi la mano e stringendola.
Sì. Stavano bene. Sapevano dove stavano andando, e sorridevano alla morte sotto l'ombra di un eucalipto.

COMMENTO ALLA CITAZIONE:



Citazione inserita il
Categoria: NARRATIVA

SCOPRI TUTTE le citazioni di Bruce Chatwin presenti tra le mie citazioni

Recensioni libri di Bruce Chatwin


Commenti Disqus

A gennaio 2023 ho riattivato i commenti tramite la piattaforma Disqus, ma siccome rilascia cookie, se volete fruirne ma non la vedete dovete aggiornare le vostre preferenze sui cookie


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO

Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima