Condividi su Facebook | Commenta

AUTORE: David Quammen

TRATTO DA: Spillover. L'evoluzione delle pandemie

È vero, i virus a RNA sono molto comuni e diffusi, il che sembrerebbe aumentare la probabilità che uno di loro si metta ad attaccare l'uomo. Sono ovunque: nei mari, nel suolo, nei boschi e nelle città. Infettano batteri, funghi, piante e animali. È addirittura possibile che ogni forma di vita cellulare sul pianeta ospiti almeno un virus a RNA, anche se non possiamo affermarlo con certezza perché le ricerche in materia sono solo agli inizi. [...]
Ma questi virus non sono solo diffusi; evolvono in fretta, sono proteiformi e si adattano rapidamente.
Ciò accade per due ragioni. Da un lato c'è l'alto tasso di mutazioni, dall'altro il fatto che le popolazioni sono molto numerose. "Se metti insieme questi due fattori produci una maggior quantità di cambiamenti adattativi" mi ha detto Eddie.
I virus a RNA si replicano in fretta dentro gli ospiti e generano virioni in gran numero. Detto in altro modo, causano in genere infezioni acute, che danno gravi sintomi per un breve periodo e poi svaniscono — se prima non uccidono. Eddie definisce questa dinamica "una specie di esplosione". Ciò implica anche una forte espulsione dei virus, tramite tosse, starnuti, vomito, sanguinamento o diarrea, che a sua volta facilita la trasmissione ad altri ospiti. Questi patogeni cercano di battere sul tempo il sistema immunitario dell'organismo che attaccano: arraffano ciò di cui hanno bisogno e poi si spostano prima che le difese dell'ospite possano sconfiggerli.

COMMENTO ALLA CITAZIONE:

Eddie è Eddie Homes, autore di The Evolution and Emergence of RNA Viruses del 2009.
Ricordo che il nostro coronavirus Sars-Cov-2 è un virus a RNA.

Citazione inserita il
Categoria: SCIENZE

SCOPRI TUTTE le citazioni di David Quammen presenti tra le mie citazioni

Recensioni libri di David Quammen



Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus ma siccome non mi piacciono le pubblicità a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete. A me non cambia nulla (anzi).

© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO

Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima