Condividi su Facebook | Commenta

AUTORE: Herbert Marcuse

TRATTO DA: L'uomo a una dimensione

Le persone si riconoscono nelle loro merci; trovano la loro anima nella loro automobile, nel giradischi ad alta fedeltÓ, nella casa a due piani, nell'attrezzatura della cucina. Lo stesso meccanismo che lega l'individuo alla sua societÓ Ŕ mutato, e il controllo sociale Ŕ radicato nei nuovi bisogni che esso ha prodotto. [...] Il risultato Ŕ l'atrofia degli organi mentali necessari per afferrare contraddizioni ed alternative, e nella sola dimensione che rimane, quella della razionalitÓ tecnologica, la "coscienza felice" giunge a prevalere. Essa riflette la credenza che il reale Ŕ razionale, e che il sistema stabilito, nonostante tutto, mantiene le promesse. Gli individui sono portati a scorgere nell'apparato produttivo l'agente effettivo del pensiero e dell'azione, a cui pensiero ed azione del singolo possono e debbono cedere il passo. Nel cambio, l'apparato assume pure il ruolo di un'agente morale. La coscienza Ŕ assolta dalla reificazione, dalla generale necessitÓ delle cose.

Categoria: FILOSOFIA

COMMENTO ALLA CITAZIONE:

Ho sempre pi¨ perso la certezza di una filosofia come ricerca della veritÓ, ma mai della filosofia come sublime forma d'arte. Per questo e solo per questo ho adorato Herbert Marcuse. Il suo L'Uomo a una Dimensione Ŕ superato, per me, solo dal sublime Minima Moralia di Adorno, perfetti esempi di una filosofia intesa come Romanzo metafisico dell'Uomo.

SCOPRI TUTTE le citazioni di Herbert Marcuse presenti tra le mie citazioni

Recensioni libri di Herbert Marcuse



Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi per˛ ho notato che aveva inserito delle pubblicitÓ e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti Ŕ distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi Ŕ proprietÓ intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima