Condividi su Facebook | Commenta

AUTORE: Christopher Hitchens

TRATTO DA: Dio non è grande


Poi c’è la questione saliente di ciò che i comandamenti non dicono. E’ troppo moderno osservare che non c’è niente sulla protezione dei bambini dalla crudeltà, niente sullo stupro, niente sulla schiavitù e niente sul genocidio? O è troppo “pedissequo” notare che alcuni di questi veri e propri crimini sono quasi positivamente raccomandati? Nel versetto 2 del capitolo successivo dio dice a Mosè di istruire i suoi seguaci circa le condizioni a cui possono comprare o vendere gli schiavi (o perforarne le orecchie con un punteruolo) e circa le regole che presiedono alla vendita delle figlie. Dopo di ciò vengono le regole dissennatamente dettagliate concernenti i buoi che incornano o sono lapidati, tra le quali compaiono i famigerati versetti che stabiliscono la penalità di “vita per vita, occhio per occhio, dente per dente”. Miniconsigli relativi a liti agricole sono momentaneamente interrotti da uno sbrigativo versetto (XXII,17): “Non lasciare vivere la fattucchiera”. Questa consegna, per secoli, ha rappresentato una giustificazione, da parte cristiana, per la tortura e la condanna al rogo delle donne.
Categoria: FILOSOFIA

COMMENTO ALLA CITAZIONE:

Mi dispiace ma ho perso la pagina per cui non saprei dire di quale libro parla, sebbene si possa supporre sia il Deuteronomio. Ciò non toglie il tema principale: ovvero, c'è molta gente che difende la religione partendo dal sottolineare il valore etico e morale dei comandamenti. Ma, appunto, perché non sottolineare da una parte ciò che i comandamenti non dicono (le cose che non condannano), e dall'altra parte le cose che il libro che contiene i comandamenti passa per lecito? Ed attenzione a non rinchiudere questo discorso alla Bibbia, perché di comandamenti ce n'è in ogni religione, perché la religione la prima cosa che fa è proprio dire all'uomo cosa può e non può, deve e non deve fare.

SCOPRI TUTTE le citazioni di Christopher Hitchens presenti tra le mie citazioni

Recensioni libri di Christopher Hitchens



Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi però ho notato che aveva inserito delle pubblicità e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima