Condividi su Facebook | Commenta

AUTORE: Emil Cioran

TRATTO DA: Il Funesto Demiurgo

Non ci si uccide, come comunemente si pensa, in un accesso di demenza, ma in un accesso di intollerabile lucidità, in un parossismo che, se vogliamo, può essere assimilato alla follia. [...] L'atto si fonde allora con l'ultimo soprassalto dello spirito che riprende se stesso e che prima di annientarsi raccoglie tutte le sue forze, tutte le sue facoltà. Sulla soglia della disfatta estrema, prova a se stesso di non essere interamente perduto. E si perde - in piena, in istantanea padronanza di tutti i propri mezzi.

Categoria: FILOSOFIA

COMMENTO ALLA CITAZIONE:

L'etica, intesa come prassi, che si deriva dalla teologia negativa del Funesto Demiurgo, non può che avere come atto culminante - al contrario dell'amore del prossimo - il suicidio.

SCOPRI TUTTE le citazioni di Emil Cioran presenti tra le mie citazioni

Recensioni libri di Emil Cioran



Fino a marzo 2021 era possibile postare commenti tramite Disqus, poi però ho notato che aveva inserito delle pubblicità e siccome non mi piacciono a meno che non facciano intascare soldi a me, ho rimosso il modulo. Quindi, riguardo ai commenti, d'ora in poi vi fottete.
Potete comunque continuare a postare commenti agli articoli della sezione blog


© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima