FB share | RSS | ven 01/03/2024 | Menu

Chris Kyle

American sniper. Autobiografia del cecchino più letale della storia americana

Le notizie che uscivano sui giornali parlavano soltanto delle atrocità e di come sarebbe stato impossibile pacificare Ramadi.
Volete sapere una cosa? Noi abbiamo ucciso tutti quei cattivi, e cosa è successo? I leader delle tribù irachene alla fine si sono resi conto che facevamo sul serio, alla fine si sono uniti a noi non solo per autogovernarsi, ma per buttare fuori i ribelli. Ci sono volute la forza, la violenza dell'azione, per creare una situazione che permettesse di portare la pace.
Sapete com'è stata conquistata Ramadi? Siamo entrati e abbiamo ucciso tutti i cattivi che siamo riusciti a scovare.
Quando abbiamo cominciato, gli iracheni onesti (o potenzialmente onesti) non temevano gli Stati Uniti, temevano i terroristi.
Gli Stati Uniti avevano detto: "Miglioreremo la situazione per voi".
I terroristi invece avevano detto: "Vi taglieremo la testa".
Di chi avreste paura? Chi ascoltereste?
Quando siamo entrati a Ramadi abbiamo detto ai terroristi: "Taglieremo la vostra testa. Faremo il possibile per eliminarvi".
Abbiamo ottenuto l'attenzione non solo dei terroristi, ma di tutti. Abbiamo dimostrato di essere noi la forza con cui dovevano fare i conti.
Ecco, così è arrivato il cosiddetto "grande risveglio". Non leccando il culo agli iracheni, ma prendendoglielo a calci.
I leader delle tribù, visto quanto eravamo determinati, decisero che sarebbe stato meglio agire insieme, collaborare, e smetterla di appoggiare i ribelli. In quella battaglia, l'ago della bilancia fu la forza.

COMMENTO ALLA CITAZIONE:

-

Citazione inserita il
Categoria: NARRATIVA

SCOPRI TUTTE le citazioni di Chris Kyle presenti tra le mie citazioni

Recensioni libri di Chris Kyle




© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Visitando il sito si sottintende la presa visione delle CONDIZIONI D'USO
CONTATTI: info[at]bostro.net

Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima