Condividi su Facebook | Commenta

Cattura e giusta esecuzione di Adolf Eichmann

Categoria: VARIO

Inserito in DATA: 11/05/2018
Vai ai COMMENTI
Il giorno 11 maggio 1960 il servizio segreto israeliano rapì a Buenos Aires il criminale nazista Adolf Eichmann (chiamato poi dalla Arendt "l'incarnazione dell'assoluta banalità del male") e lo portò in Israele, dove fu processato e giustamente condannato a morte per impiccagione. "Il cadavere fu cremato e le sue ceneri vennero caricate su una motovedetta della marina israeliana e disperse nel Mar Mediterraneo al di fuori delle acque territoriali israeliane. Il secchio che le trasportò venne molto accuratamente risciacquato con acqua di mare perché niente di lui ritornasse a terra".

Questo è un mio post di Facebook del 2016, ci tengo a ripubblicarlo nel mio blog perché mi resti di ricordo e ogni anno ricompaia.
Pubblicato anche alcuni miei commenti al post, quelli degli altri li trovate lì.

Sono stati fin troppo onesti, andava preso nascosto e torturato ogni giorno per anni e anni.

Vendetta o giustizia? Vendetta per i vivi, giustizia per i morti.




Materiale a corredo


Commenti all'articolo

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy. Attenzione però, i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.



Commenta con Disqus!



© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
Aggiornamenti via feed RSS | Torna in cima