CATEGORIE:
Atomizzatore eLeaf GS-Tank

Atomizzatore eLeaf GS-Tank

Categoria: SVAPARE

Inserito in DATA: 19/04/2016
Vai ai COMMENTI
Ho da poco sostituito il mio atomizzatore Vivi Nova con un nuovo Aspire Nautilus, e già mi trovo a comprare un altro atomizzatore e questa volta ho optato per il GS-Tank della eLeaf.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12/05/2016 IN FONDO!

La sostituzione del mio Vivi Nova, come potete leggere nel post prima linkato del Nautilus, è stata un trauma: dovevo semplicemente comprare una nuova batteria, e ho scoperto che il Nova con la iStick 40W non tirava una sega.

Allora ho cambiato l'atomizzatore, credendo che col Nautilus avrei fatto un passo in avanti enorme, a livello qualitativo. Ma così non è stato.

Non lo so perché, ma non mi ci trovo. Svapa bene, non perde, che cazzo è perfetto ma emozioni zero. Non fa rumore: questa è una delle cose che più odio del Nautilus! E' silenzioso, cazzo! Non si sente nessun gorgoglio, nessun rumore da friggitoria, nessuno scoppiettio di liquido, e quasi non pare di tirare tranne che fa vapore.

Sono indubbiamente uno svapatore particolare, difficile, non c'è dubbio.

Svapavo, e non ero contento. E come fai a svapare se non sei contento? Così mi ritrovavo, peraltro, a consumare un sacco di liquido! E ciò è male. Non per la nicotina, ovviamente, né per la salute della qual cosa, si intenda, non mi frega un cazzo.

Il problema sono i soldi. Il problema sono sempre i soldi!

Allora ho cominciato a guardarmi in giro come feci mesi fa e, come allora, caddi nel dramma perché il mercato dello Svapo è oggi veramente difficile!

Che fare?

Semplice: ho una batteria iStick 40W e la eLeaf consiglia, nel sito ufficiale, di utilizzarla con il loro GS-Tank. Ho guardato il prezzo, ed è buono. Ho letto un po' di prove e recensioni su internet, e non mi parevano malvage, e allora ho mandato un messaggio a SvapoPera intimandogli di ordinarmela.

Come va, questo eLeaf GS-Tank?

Be, non va male. Esteticamente mi piace, molto più del Nautilus. Le linee squadrate mi piacciono più di quelle tondeggiante del Nautilus, inoltre sulla iStick sta veramente bene. Sono, in effetti, fatti l'uno per l'altra.

E' un po' più compatto del Nautilus e quindi occupa anche meno spazio in tasca.

Differentemente dal Nautilus tiene meno: il tank si riempie con 3ml di liquidi, e a me, sinceramente, paiono anche meno. Se da un lato questo può sembrare una nota negativa, perché bisogna riempirlo più spesso, dal punto di vista di chi vuole cercare di svapare di meno è invece una nota positiva perché si ha più immediatamente visibile quanto si svapa. E infatti ho notato che svapo un po' di meno.

Ciò è comunque dovuto anche all'atomizzatore. Quando lo si attiva, infatti, non è per nulla silenzioso come il Nautilus. E a me piace questa cosa! Lo si sente gorgogliare e scoppiettare anche a wattaggio basso! Evviva!

Ha quattro fori dell'aria che si possono aprire ruotando la base, aprendoli uno dopo l'altro: con un foro solo aperto la presa d'aria è comunque maggiore del Nautilus e così il tiro di guancia è più corto, ma ciò mi sono accorto che è molto bene! Con una tirata l'aria che sale è sufficiente per tirare brevemente ma la quantità àdi vapore inalato è sufficiente a fare una bella nuvola e lo svapatore è soddisfatto.

Aprendo del tutto i fori dell'aria, invece, si può tirare a polmoni con forza e fare ottime nuvole.

Rispetto al Nautilus, però, il fumo è più caldo: penso sia perché il tank è tozzo, largo, e quindi per tenere 3ml così largo è acnhe basso e quindi il camino di aspirazione è corto. Questo comporta anche, però, che con wattaggi alti il drip-tip si scalda facilmente, e la cosa è un po' fastidiosa.

SITUAZIONE COIL PER TC - CONTROLLO TEMPERATURA:
Il GS-Tank viene fornito con due coil ni200 da 0,25ohm per svapare in TC - Controllo temperatura, cosa che però io sconsiglio caldamente!
Il TC della iStick 40W ha una gestione che non mi convince: rispetto alla mia Kanger Nebox, infatti, in questo chip si può regolare solo la temperatura e non i watt che, in modalità TC, sono automaticamente impostati a 40W di base!
Quando cominciate a svapare il chip parte da 40W e raggiunge la temperatura che avete scelto, quindi abbassa i watt. In soldoni ciò significa che a temperatura basse, diciamo sotto i 180°C, non funziona un cazzo perché a 40W la temperatura viene raggiunta così in fretta che non fate in tempo a svapare. Dovete obbligatoriamente tenere dai 200/220°C a 240°C per poter svapare.
Anche così, però, non si lavora molto bene perché dopo pochi tiri la resistenza è calda e quindi, siccome ad ogni tiro, parte da 40W, la temperatura viene raggiunta in fretta e siamo al punto di partenza.
Ho sondato internet per valutare bene 'sta cosa e pare sia così e punto. Ed infatti in molti sono perplessi.
Io sinceramente dopo una giornata sono impazzito perché, con le tipiche svapate isteriche al lavoro, svapare diventa in realtà quasi impossibile. Questo coil
Inoltre un risvolto del fatto che la batteria parta da 40W è il fatto che in modalità TC la durata della batteria diventa ridicola!
Una giornata non la fate, io dopo 5 ore avevo la batteria a metà indicatore.
A mio parere (ma non solo), dunque, la modalità TC con questa batteria è da scartare!

SITUAZIONE COIL SOLO WATT:
Al momento sto usando una coil da 1.5ohm con wattaggio da 8 a 20W (sconsiglio di superare i 15 e ragionare comunque in Volt, massimo 5V) e svapo circa a 10.5 watt con uno o due fori d'aria aperti, consumo circa 4ml al giorno di liquido e la batteria mi supera tranquillamente le 24 ore svapando dunque forte.
E' una coil che ho comprato a parte, e la uso da sabato 16 aprile. Ho acquistato anche una seconda coil da 0.75ohm con wattaggio consigliato 8 a 25W che appena userò vi farò sapere come va.

12/05/2016: SUNTO SULLE COIL E RIEPILOGO GENERALE
La cosa peggiore è che le coil eLeaf non durano proprio una sega. 10 giorni al massimo, si parla di 30/40ml di liquido. E non è come con altri atomizzatori un limite teorico, da perfettini: qui cominciano proprio a puzzare e l'aroma sparisce sostituito dal marciume. In effetti le coil sono piuttosto piccole. Per cui preparatevi!
Un'altra cosa: il tank è corto e questo è secondo me il motivo per cui scalda. Salire sopra i 15W porta a svapare caldo, sappiatelo.
Comunque è,secondo me, un gran buon atomizzatore! Esteticamente carino, tira bene, saporito, e regolabile per tirare a polmoni senza esagerare col liquido e produrre comunque buoni nuvoloni.
  • Coil 1.2ohm 8-30W: svapata giornaliera almeno 11-12W e vanno bene con almeno due buchi aperti, se si aprono tutti bisogna salire a 13/14W
  • Coil 1.5ohm: secondo me la migliore coil giornaliera perché a 10.5W con un buco è pienamente utilizzabile, e salendo arriva fno a 12W con buona nuvolosità ma senza chiavare la batteria che dura a sufficienza per almeno 5ml
  • Coil 0.75ohm 8-25W: svapata giornaliera ad almeno 11.5W e due buchi aperti minimo, ma tira molto meglio arioso e a polmone, buona fumosità a 16/17W e quattro fori aperti fanno nuvoloni!
  • Coil in TC: con la batteria eLeaf 40W secondo me è una cazzata, controllo temperatura ingestibile!

Sito ufficiale: www.eleafworld.com/gs-tank-atomizer/
Recensione Zio Svapo: www.youtube.com/watch?v=Foa1ExIgdUo
Discussione: www.esigarettaportal.it/forum/79-sistemi-di-alimentazione/56006-info-su-gs-tank/


MATERIALE A CORREDO


Inserisci un commento

Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

» www.bostro.net » contatti
» Privacy Policy

Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net