La filosofia, l'economia, il disagio del nichilismo

Categoria: PENSIERI

Inserito in DATA: 30/11/2007
Vai ai COMMENTI
In edicola con Il Sole 24 Ore escono mensilmente dei libri a formare una serie intitolata "Letture di Filosofia".
Link al sito de Il Sole 24 Ore - Letture di Filosofia
E' sintomatico che un quotidiano economico, ossia ciò che ingenuamente è più all'opposto rispetto a filosofico ("quotidiano" ed "economico"...) si dedichi con persino intelligenza alla filosofia.
E' sintomatico. E parlando di "sintomi" di solito ci si riferisce ad una "sindrome", che poi riporterebbe ad una malattia. Ma siamo proprio malati? Di che malattia si tratta? C'è chi, al posto di nomi, ha deciso di darne le caratterizzazioni presunte: ateismo globale, mancanza di valori, irrispettosità della tradizione, assenza di senso civile. Ma la risposta più ovvia è sempre quella, ed è prettamente filosofica: nichilismo, concetto sfortunatamente abusato ma quanto mai attuale osservando gli squilibri presenti a livello globale.
Questo mese ho acquistato il libro "Filosofia - I grandi temi" di Nigel Warburton. E' un libro potrei dire totale. Vuole esporre i grandi temi che hanno attanagliato la filosofia, dagli inizi (l'Essere), alla religione (il Dio), alla modernità (la mente, il linguaggio).
Non sono un amante di questi libri... Però, scritti da filosofi, sono a loro volta una visione filosofica della storia, della storia della filosofia e dell'attualità odierna. Sono una sala di specchi, in cui ogni tanto se ne trova uno perfetto. Lo stile è scevro da velleità letterarie, è questo è un pregio. La logica appare subito chiara, sia dell'opera sia dei temi.
Sicuramente un libro consigliato a tutti.
Come a tutti consiglierei lo studio della filosofia, del resto.

Commenti all'articolo

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy. Attenzione però, i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.




© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
» contatti » privacy policy