E' ora di cambiare atomizzatore! E' ora di mega-svapare!

Categoria: SVAPARE

Inserito in DATA: 06/10/2015
Vai ai COMMENTI
E' ora di cambiare atomizzatore.

Perchè? Dai cazzo, l'ho già detto. Svapare è come un gioco. Avete una moto, un cellulare, un pc, e via dicendo? E' la stessa cosa: è un gioco, perché ci piace cambiare, provare cose nuove. Il miglior paio di scarpe del mondo che le avete prese dicendovi "Tanto durano una vita" non resisteranno più di qualche mese. Alla stagione successiva ne prenderete un altro. E' così. Vogliano scoprire sempre di più: in grande, mandiamo sonde su Plutone. In piccolo, ci piace cambiare spesso il telo della doccia.

Stessa cosa per le sigarette elettroniche. Vogliamo fare più vapore, oppure vogliamo una batteria che duri di più, o un serbatoio che tenga più liquido, o abbiamo cambiato abitudini di svapo e via dicendo. Possono esserci anche discorsi oggettivi, come avere batterie cambiabili nella nostra box perché siamo spesso in giro, o vogliamo un attrezzo di dimensioni differenti.

Un discorso oggettivo nel mio caso è che la mia Vivi Nova mi ha rotto. Le Aspire con sistema BDC hanno un problema: spesso trafilano. E la qualità delle resistenze non è la migliore. Mi è capitato spesso, troppo spesso, di trovare resistenze che si consumavano in fretta, o che facevano presto puzza di bruciato.

Non mi piace molto questa cosa, perché si costano non tantissimo, però doverle buttare via dopo pochi giorni è una rottura. Come è una rottura spendere soldi per un liquido che vogliamo provare, e ritrovarsi a non poterselo godere perché la resistenza puzza di bruciato, o non tira bene.

Riguardo i trafilamento delle Aspire, ne avevo già parlato a proposito della mia Aspire ET-S: quando il liquido arriva circa al livello dell'attacco tra la resistenza e il tubo d'aspirazione, trafilano. La sigaretta gorgoglia in maniera fastidiosa, delle microgocce - fastidiosissime - di liquido vi arrivano in bocca, l'attacco sulla batteria si bagna e a volte il liquido esce e vi imbratta l'attrezzo e le dita. E la svapata è ovviamente ridicola, poco vapore e insoddisfazione da drogato tendente all'infinito.

Ho esaminato bene la situazione e sondato il mondo nevrotico dei forum, anche dopo il cambio da Aspire ET-S originale a Vivi Nova della X-Jet su base Aspire Vivi-Nova, e ho raggiunto le seguenti conclusioni: da un lato è una situazione congenita alla struttura della sigaretta, perché la impermeabilità tra il tubo e la resistenza è data solo da una guarnizione minuscola sulla coil. Dall'altro, cambia a seconda delle coil stesse la cui qualità, mi duole dirlo, non vale il costo. Io ho sempre usato coil della Aspire, originali, ma a volte vanno bene e non c'è problema di trafilamento, a volte il problema c'è ed anche grosso. Negli ultimi tempi ho ad esempio trovato un intero pacco da 5 coil difettose, dopo pochi giorni puzzavano di bruciato e i trafilamenti erano ingenti. Questo comporta consumo eccessivo di liquido, frequenza di pulizia necessaria, e svapate insoddisfacenti. Tutte cinque mi sono durate poco più di di quindici giorni totali, e solo perché mi seccava buttarle subito visto che le avevo pagate.

Inoltre, è inutile avere un tank da 3.5ml quando dovete di continuo riempirlo del tutto se arriva a metà perché altrimenti trafila. Alla fine, mi comporto come se avessi ancora la mia JustFog Maxi: devo riempire il serbatoio varie volte al giorno. Che palle...

Caso vuole che oggi ho avuto come al solito svariati problemi con la resistenza, questa è la settima dopo il pacco delle 5 difettose, la sesta e la settimana non sanno di bruciato ma perdono notevoli quantità di liquidi e spesso. Oggi ho già dovuto pulire tre volte la sigaretta e ho la tasca dei calzoni impiastricciata di liquidi. Nelle foto potete vedere l'attacco sulla batteria 510 pieno di liquido.

Riguardo la batteria che uso attualmente, la eLeaf iStick da 20W, mi ci trovo bene. E' piccola e maneggevole, comoda, tiene bene il voltaggio fino a oltre la metà, si ricarica in poco tempo e si può svapare anche durante la ricarica rispetto alle classiche con ricarica dall'attacco Ego come la mia Aspire CF-VV che ho inutilmente regalato a mio fratello tentando di convertirlo dall'analogico al digitale. Quindi, in questo caso potrebbe sembrare che non ci siano motivazioni oggettive per una sostituzione, e invece...

La carica ora dura un po' meno. Sono otto mesi che la uso in maniera intensiva, è la mia unica batteria e io svapo come un treno a vapore. La minore durata non è così ingente, ma è sensibile perché in giornate particolarmente difficili durante le quali svapo come una merda, a fine pomeriggio ho bisogno di ricaricarla, mentre una volta superavo tranquillamente la cena prima di cominciare ad avere problemi. E la iStick ha il grosso problema di non avere la batteria sostituibile! Un secondo motivo oggettivo è che esteticamente si è molto rovinata, come vedete in foto, ma questo è il meno. Invece, più importante, è il fatto del wattaggio: comprare un nuovo atomizzatore ora, e la cosa è diventata ormai definitiva più che altro per i trafilamento del Vivi Nova, mi porterebbe a prendere un atomizzatore potente, da urlo, che però con la iStick da soli 20W sarebbe svalutante.

Per cui sto pensando di fare un upgrade di tutto.

Cosa voglio questa volta? Le premesse sono:
- serbatoio grande, almeno 3.5ml
- coil preferibilmente rigenerabili
- box batteria con batteria sostituibile
- ricarica con micro-usb o simili
- svapate da panico

Non sono un esperto di e-cig. Come in tutte le cose che faccio, le faccio in maniera superficiale, e anche in questo caso parlo tanto ma non so un cazzo. Inoltre non mi tengo mai aggiornato.

Sono vari giorni che navigo in internet, e ad oggi le mie scelte stanno ricadendo su:
- eLeaf iStick TC60W Kit con atomizzatore eLeaf Melo 2
- Kanger Subox Mini kit con atomizzatore Kanger Subtank Mini
- Innokin MVP 3.0 Pro con atomizzatore Innokin iSub G
 
L'eLeaf l'ho già provata, e i giudizi in rete sono buoni: www.youtube.com/watch?v=aG8qo34I1-k
Le coil del Melo con un po' di manualità sono rigererabili: www.youtube.com/watch?v=jVBc-dF34-o#t=101
A 58,90 Eurozzi su www.svapitsigarettaelettronica.it/prodotto/kit/kit-istick-tc-60w-eleaf-sigaretta-elettronica/ me la caverei, e con batteria omaggio.

Tuttavia mi piace molto, a livello estetico, la Kanger. Nonché il fatto che la marca mi ispira.
I giudizi sono buoni: www.youtube.com/watch?v=ZQM36ACRkBI
Per quanto riguarda le coil, sono rigenerabili di per sé, e nella stessa confezione c'è già una coil pronta da costruire con del cotone di ricambio. www.youtube.com/watch?v=MWKE_YjGVdk
Il Kanger SubTank Mini mi pare invece una buona via di mezzo tra la mia attuale configurazione e i due precedenti. Via di mezzo rispetto a cosa? Bisogna introdurre anche la questione COSTI DI GESTIONE che finora non ho trattato. I due precedenti sono macchine da guerra, e come tutte le macchine da guerra hanno costi di gestione spropositati. I ricambi costano - le testine, attorno ai 3€ l'una nella migliore delle ipotesi - e bevono come merde - più vapore generato uguale più liquido che sparisce nel nulla. Potenza un po' più bassa degli altri, quindi, ma sempre una bestia: www.youtube.com/watch?v=E0YRUHZBRNc
E la coil è ovviamente rigenerabile: www.youtube.com/watch?v=ORwUvVqz3E8

L'Innokin mi garba. Esteticamente inesistente, fa un fumo della madonna!!! Guardatelo in azione: www.youtube.com/watch?v=nNEjIoNq1QQ è sicuramente un bestione, la batteria dicono che duri un fracco ho letto anche fino a tre giorni ma mi pare strano. TUttavia... la batteria non è sostituibile, ovvero nella box la batteria è integrata come nella mia iStick 20W. Inoltre le coil non sono di per sé rigenerabili, anche se si può farlo con un po' di istruzioni rubate al tubo e qualche lavoro in più.

Insomma, tra i due, considerando più che altro il fatto che le batterie sono in entrambi i casi buoni e sostituibili, devo guardare principalmente l'atomizzatore, e la scelta pare ricadere sul Kanger più che altro per una questione che l'ho già provato e che ha le testine rigenerabile con un po' meno di macchinazioni rispetto al Melo 2. L'Innokin non mi convince, e poi attualmente non trovo informazioni in italiano né ricambi già disponibili.

Il Subtank è attualmente quello che mi ispira di più.

Vedremo cosa consiglierà il mitico PERA e cosa mi porterà Babbo Natale!!!

AGGIORNAMENTO 30/12/2015
La mia morosa ha preso la palla al balzo e mi ha regalato la maestosa Kanger Nebox!

MATERIALE A CORREDO


Commenti all'articolo

Premetto che il sistema di commenti è mio indipendente e non prevede memorizzazione di indirizzi email o altro nel database. Si usa solo un nickname, così non rompete le balle con la privacy. Attenzione però, i commenti non saranno visibili finché io non li avrò validati.
Commento postato da DIO BOSTRO il 07/11/2015:
Ho deciso di non comprare un cazzo e di tenermi il mio atomizzatore così sparagno un poc di beez dio lurit!




© il sommo Bostro-X - www.BOSTRO.net

Licenza Creative Commonswww.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Per farla facile: questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
» contatti » privacy policy