CATEGORIE:
Batteria eLeaf iStick da 2200mAh e massimi 20W per sigaretta elettronica

Batteria eLeaf iStick da 2200mAh e massimi 20W per sigaretta elettronica

Categoria: SVAPARE

Inserito in DATA: 20/02/2015
Vai ai COMMENTI
Si lo ammetto: svapare è come un gioco. Ma anche le sigarette lo sono: si cambiano accendini, si cambiano marche, e se rulli come facevo io ti ritrovi a comprare differenti tipi di cartine, di filtrini, portatabacchi vari... Con le sigarette elettroniche c'è molta più scelta, e tutto è più divertente.

Così, dopo aver comprato varie batterie, alle ricerca principalmente di durata, ed essere passato per il cannone Aspire CF VV da 1600mAh sono arrivato alle stick.

Assomiglia alle box, però mentre un box classico è tutt'uno e di solito infatti incorpora anche il serbatoio del liquido (e a mio parere le box sono fantastiche!), questa è solo una batteria.

I dettagli tecnici li trovate nel sito ufficiale: http://www.eleafworld.com/product/detail.php/eleaf-istick.html

"Solo" per modo di dire. Innanzitutto è da 2.200mAh cosa che permette di avere una durata più che onesta: io, che sono un gran svapatore e per dare un'idea significa che con una boccetta da 10ml ci faccio a malapena 3 giorni, con questa batteria copro le 48 ore di utilizzo.

La batteria è piccola, sono 75mm di altezza e 32,8 mm di larghezza, per 21mm di spessore. Significa che non ingombra né in tasca, né in mano. Non pesa tantissimo e non dà per nulla fastidio. In rapporto alla mia Aspire CF VV da 1600mAh quindi mi ritrovo con una sigaretta complessiva molto più piccola, compatta, che però dura molto di più.

Il tiraggio sicuramente cambia pure: fino alla fine abbiamo un tiro considerevole. Ho fatto dei paragoni con la Aspire, che non ha molti mesi di vita, e a parità di voltaggio e carica la iStick tira molto meglio. Inoltre tira sempre uguale da quando è carica a quando si scarica. Infatti come potete vedere nella pagina ufficiale la stabilità del wattaggio in uscita è incredibile. 

Riconosce la tensione della resistenza e si regola di conseguenza. Ed è ovvio, dato che è un'elettronica che lavora sia in volt sia in watt. Il massimo wattaggio raggiungibile è 20W, ma dipende ovviamente dalla resistenze che ci montate in base al rapporto W=V*V/R. 

Facciamo un esempio: sulla mia Aspire BDC-ET-S attualmente monto una resistenza da 2.1Ohm che però viene letta dalla macchina, per ovvie regolazioni interne, come 2.3Ohm. Ora, in base alla formula di cui sopra, avrò la seguente formula, se imposto la resistenza a 4.7V di lavoro come la tengo usualmente: W=4.7*(4.7/2.3) ovvero 9.6W come appunto mi segna la bravissima eLeaf iStick nel suo monitor (foto allegata).

La batteria ha un monitor LCD in cui vengono riportati di base i seguenti dati: tensione della resistenza, voltaggio della batteria in Volt e Watt intercambiabili, stato di carica della batteria, e durata della svapata in decimi di secondo!

Una goduria vedere il contatore che incrementa mentre ci riempiamo la bocca di morbido vapore!

Il voltaggio della batteria può essere modificato a partire da 3.0V fino a un massimo di 5.5V per i quali nella mia Aspire BDC ET-S devo montare delle resistenza da 2.1Ohm

Viene ovviamente fornita con un adattatore per gli atomizzatori Ego come il mio Aspire.

Il mio atomizzatore è di dimensione giusta in larghezza e non sborda, altri potrebbero essere leggermente più larghi per cui è meglio controllare prima perché sarebbero veramente un pugno in un occhio.

Da quando ce l'ho uso solo questa e la Aspire da 1600mAh la tengo come riserva, perché avere una sigaretta molto più piccola e che soprattutto se appoggiata in un piano non rotola via è indubbiamente molto, molto più pratico. La lunghezza totale del blocco batteria con atomizzatore è di 15cm.

Ultima cosa che ho trovato comodissima è il fatto che la ricarica si fa con un cavo MicroUSB senza quindi dover più impazzire coi cavetti con l'adattatore Ego!!!

MATERIALE A CORREDO


Inserisci un commento

Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

» www.bostro.net » contatti
» Privacy Policy

Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net