CATEGORIE:
Nuova batteria: Aspire CF VV da 1600mah a voltaggio variabile

Nuova batteria: Aspire CF VV da 1600mah a voltaggio variabile

Categoria: SVAPARE

Inserito in DATA: 31/10/2014
Vai ai COMMENTI
Mi pare di averlo già scritto ma lo ripeto: il problema principale delle sigarette elettroniche è la batteria. Io giro di solito con tre batterie, ne avevo una da 1100mah un po' malconcia, una da 900mah vecchia e stanca, e una da 650mah che uso di riserva. Con l'ultima ci faccio a malapena mezza giornata, poi la tensione cala e perde potenza e non svapo più con soddisfazione. Di solito uso quella da 900, che ancora mi permette di arrivare a sera svapando con passione.

Quella da 1100 però aveva il bottone difettoso, e si è definitivamente rotto, sicché mi sono trovato nell'urgenza di integrare la scorta perché le due restanti sono dubbie. Che fare?

Be, il problema è che, come ogni fumatore (ovvero, come ogni svapatore) a volte devo cambiare... E la mia Justfog Maxi è giunta alla fine! La plastica è un po' opaca, le scritte sono sparite... e poi diciamocelo, bisogna cambiare a volte, no?

Preparandomi dunque a passare ad una nuova cicca dual coil che a breve acquisterò, mi sono detto che era meglio già prendere una batteria prestante in vista di quella nuova bomba!

Ed eccoci dunque a parlare della mia batteria Aspire CF VV da 1600mah in fibra di carbonio!

STICAZZIIIIIIII!

E' grande, è grossa, è figa, ti fa sentire un macho, quando la impugna l'impressione che gli altri hanno di te è che a guardarti la patta sembra quasi che stia per esplodere, sconfitta dal tuo enorme pene.

Il voltaggio passa da 3.3 a 4.8V permettendoti così di fare svapatine da frocetta, ma che risparmiano liquido e durata della batteria, oppure svapate da rincoglionito con canotta zozza pelo sul petto e le spalle, ma consumando un fottìo di liquido e con una batteria che dura poche ore!

L'attacco è il 510EGO.

La batteria è una elettronica, che quindi ti garantisce un voltaggio bene o male costante: quando scende sotto i 3.5V perché si sta esaurendo il led sul pulsante di accensione, di solito blu, diventa arancione/rosso.

Il contatto della batteria sull'atomizzatore è a molla: in pratica, quando la avvitate, il contatto va in battuta prima e si regola con la molla, una cosa comoda visto che con le altre batteria avevo a volte questo problema che la batteria non andava bene in battuta e la cicca quindi non funzionava bene.

La batteria è bella grande: una volta avvitata, tolta la filettature, la parte visibili è di ben 12cm mentre il diametro cresce dai 14mm dove c'è il pulsante, circa il diametro della Justfog, subito sotto fino a ben 17,5mm garantendovi un'impugnatore a mano piena che vi dà grandissima soddisfazione. 

Passiamo alla prova, con la Justfog per ora: tira da Dio. Punto. Non c'è altro da dire, se non che con la Justfog l'ho tirata fino a 4.2 e basta per non distruggere la resistenza. Vedremo col dual coil. Invece ho già potuto notare che, anche se si sta per scaricare, continua a lavorare bene. Certo è che comunque la sto paragonando con delle batterie che non erano proprio il massimo, ma..... che figata!

PRIMO TEST BATTERIA
Ok, in questi giorni non ho svapato tantissimo come faccio di solito. Comunque ho svapato di continuo. Batteria staccato dal caricatore e messa in uso il venerdì alle 11, ha poi mollato il lunedì alle 9:30 ovvero quasi 72 ore dopo!!! Magnifica!


MATERIALE A CORREDO


Inserisci un commento

Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti www.bostro.net
Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
» contatti » privacy policy


Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net